In caso di modifiche interne di un appartamento, l’ingresso alla zona abitativa, è uno “spazio di circolazione” escluso dallo spazio abitativo? E’ soggetto al calcolo dei RAI?

Negli spazi di disimpegno a circolazione orizzontale e verticale all’interno delle singole unità immobiliari (quali ad esempio corridoi e scale interne) ai sensi dell’art. 102 del vigente R.E. l’aerazione può essere di tipo indiretto, quindi non rientrante nel calcolo dei RAI se funzionalmente e fisicamente definiti da elementi fissi (muri).

In caso contrario il disimpegno dovrà essere conforme all’art. 105 del R.E. (Requisiti di illuminazione naturale e diretta) per cui: “l’illuminazione naturale diretta può essere del tipo perimetrale o zenitale o mista nei locali agibili, tale requisito si considera soddisfatto quando (…) per gli ambienti con destinazione residenziale la distanza tra il serramento e il punto più distante da questo del pavimento di ogni singolo locale non superi 2.5 volte l’altezza da terra del punto più elevato della superficie finestrata.” 

FAQ SUE n. 69 - Pubblicata il 6 marzo 2020

Argomenti: