In caso di valutazione della sicurezza di una costruzione per la quale i carichi in fondazione dopo l’intervento vengano ridotti, è necessario comunque prevedere la relazione geologica?

Le NTC2018 al capitolo 8.3 hanno elencato nel dettaglio quando sia obbligatoria la verifica del sistema di fondazione. Si chiarisce che tale analisi deve essere svolta se:

  • sussistano condizioni che possano dare luogo a fenomeni di instabilità globale;
  • nella costruzione siano presenti importanti dissesti attribuibili a cedimenti delle fondazioni o dissesti della stessa natura si siano prodotti nel passato;
  • siano possibili fenomeni di ribaltamento e/o scorrimento della costruzione per effetto: di condizioni morfologiche sfavorevoli, di modificazioni apportate al profilo del terreno in prossimità delle fondazioni, delle azioni sismiche di progetto;
  • siano possibili fenomeni di liquefazione del terreno di fondazione dovuti alle azioni sismiche di progetto.

Come chiarito al medesimo punto la scelta di omettere indagini specifiche deve essere chiarita in apposita relazione che illustri le scelte eseguite dal professionista e indichi gli elementi di conoscenza utilizzati per la redazione della valutazione di sicurezza della costruzione.

FAQ SUE n. 5 - Pubblicata il 6 marzo 2020

Argomenti: