Convenzionamento di servizi

Ai sensi dell’art. 4, comma 7 delle norme di attuazione del Piano dei Servizi del vigente PGT (art. 6, comma 1 del PGT adottato) “la realizzazione di nuovi servizi che ad esito di un processo di valutazione, e in forza di asservimento, convenzionamento o accreditamento, se di proprietà o gestione privata, risultano idonei ad assicurare un miglioramento della vita individuale e collettiva non è computata nella S.l.p.”

Potranno essere oggetto di convenzionamento con il Comune di Milano, quei servizi già ricompresi nel Catalogo della ricognizione dei servizi allegata al Piano dei Servizi del Piano di Governo del Territorio, nonché quelli – come previsto dall’art. 9, comma 10 della L.R. 12/2005 s.m.i. per i quali, ad esito di un processo di valutazione ed in forza di asservimento, convenzionamento o accreditamento, se di proprietà o gestione privata, risultano idonei ad assicurare un miglioramento della vita individuale e collettiva e che rispondano alla domanda espressa dalle funzioni insediate nel territorio comunale e dal bacino territoriale di attrazione del Comune, in riferimento a fattori di qualità, fruibilità e accessibilità.

Oggetto, durata, caratteristiche prestazionali e modalità di gestione dei servizi sono definiti dalla convenzione o dal regolamento d’uso, dall’atto di asservimento o da quello di accreditamento alla luce delle indicazioni presenti nell’Allegato Schema per il convenzionamento di servizi.

L’individuazione del servizio oggetto di convenzionamento richiede, oltre che una valutazione di natura urbanistico-edilizia, una valutazione di natura sostanziale e funzionale con il coinvolgimento dell’Area e del Municipio competenti per quel determinato servizio.

L’ammontare del contributo di costruzione dovrà essere determinato nella convenzione urbanistica (PCC/PA), in funzione del servizio che si intende localizzare e della qualifica soggettiva dell’operatore, in conformità a quanto previsto dal D.P.R. n.380/2001 e s.m.i.
 

Il contenuto dello schema di convenzione dei piani attuativi, dello schema di convenzione per gli interventi di edilizia residenziale sociale e dello schema per il convenzionamento dei servizi di interesse pubblico e generale, è stato assentito dai Direttori delle Aree competenti e trasmesso dal Direttore della Direzione Urbanistica per l’applicazione e il monitoraggio da parte degli uffici. L’approvazione degli schemi avverrà in seguito all’approvazione del Piano di Governo del Territorio adottato dal Consiglio comunale con deliberazione in data 5.3.2019. A far tempo da tale data sono operative le misure di salvaguardia.