Greco-Conti - Programma Integrato di Intervento

L’intervento - articolato in due ambiti territoriali separati da un rilevato ferroviario, attestato sulla via Conti a nord e su via Rho, viale Rimembranze di Greco e il corso del Naviglio Martesana a sud, e delimitato da ulteriore rilevato ferroviario lungo tutto il margine nord ed ovest - per un’estensione di circa 48 mila mq., persegue l’obiettivo della riqualificazione e della valorizzazione di un vasto compendio di aree divenute marginali e sottoutilizzate, anche attraverso la riconnessione e la riqualificazione dei fornici della ferrovia.

In particolare il progetto prevede:

  • la realizzazione di un nuovo insediamento residenziale, in parte a regime libero, in parte a regime convenzionato, nell’ambito a nord;
  • il recupero della vecchia Cascina Conti, in parte a funzioni residenziali private, in parte a residenza sociale (residenza universitaria e residenze per categorie protette);
  • la realizzazione di un centro sportivo pubblico destinato al calcio e aperto al quartiere nell’ambito posto a sud;
  • interventi di urbanizzazione quali: adeguamento della via Carlo Conti, realizzazione di viabilità di connettivo dalla via Conti alla via Rho, sistema di parcheggi lungo il rilevato ferroviario posto in posizione baricentrica, sistemazioni a verde verso il Naviglio Martesana, riqualificazione (con elementi di arredo, alberature, nuove pavimentazioni e parcheggi nel sottosuolo) della piazza compresa nella corte della Cascina.

In attuazione:

  • Convenzione stipulata il 27.5.2011;
  • completato il primo lotto del nuovo intervento residenziale a nord con le relative opere di urbanizzazione;
  • in corso di definizione i titoli abilitativi per il recupero del complesso di edifici rurali costituenti la “Cascina Conti”.

Il complesso di edifici denominato “Cascina Conti” è interamente sottoposto a tutela monumentale ai sensi del D.Lgs. 42/04 ed il progetto di recupero è stato approvato da parte della Soprintendenza per i beni Architettonici e per il Paesaggio di Milano.

Una parte dell’area di intervento, oggetto di interventi di sistemazione a verde, risulta inoltre sottoposta a tutela paesaggistica sempre ai sensi del D.Lgs. 42/04 per la presenza dell’ambito del Naviglio Martesana.

I nuovi edifici residenziali si inseriscono nel contesto ambientale e architettonico di riferimento con una distribuzione planivolumetrica che riprende le caratteristiche insediative del vecchio borgo, con tipologie edilizie a “C” e ad “L” e con altezze contenute in massimo 4 piani fuori terra.

Gallery

Argomenti: