CityLife - Programma Integrato di Intervento

L’intervento di trasformazione dell’area della storica Fiera Campionaria di Milano –  meglio conosciuto come progetto ‘CityLife’ – rappresenta uno dei migliori esempi di riqualificazione di un ambito urbano centrale che, alla fine degli anni ’90, si presentava come una grande superficie costruita e in parte dismessa. Oggi, invece, il nuovo quartiere, sebbene non ancora interamente completato, costituisce un importante polo attrattivo della città in cui le funzioni tipicamente urbane (residenziali, commerciali e terziarie) si fondono, equilibratamente, con il grande spazio pubblico formato dalle varie piazze, su più livelli, e dalle estese aree verdi del Parco.

L’ampio quadrante si presenta, quindi, come una grande area pedonale caratterizzata dall’assenza, in superficie, del traffico veicolare e ben servita dalla rete di trasporto pubblico locale, ferroviaria e metropolitana.

Il progetto prevede la realizzazione/riqualificazione di: 

  • edifici per funzioni urbane: residenza, commercio, terziario, servizi alla persona ed alle imprese, servizi ricreativi, ecc.;
  • attrezzature culturali: opere di arte contemporanea diffuse nel Parco (progetto ‘ArtLine’);
  • attrezzature pubbliche: asilo nido, nuovo Comando della Polizia Locale;
  • spazi aperti destinati a: verde, piazze, aree gioco, aree sportive, aree cani, ecc.;
  • collegamenti: viabilità sotterranea e parcheggi in sottosuolo, connessioni ciclopedonali in superficie;
  • interventi di recupero: restauro della ‘Fontana delle Quattro Stagioni’ (P.za Giulio Cesare) e dell’ex-Padiglione 3 della Fiera di Milano (il primo e più antico ‘Palazzo del Sport’ della città), il quale verrà destinato a funzioni di interesse generale;
  • interventi di riqualificazione: opere di manutenzione straordinaria del Velodromo Maspes-Vigorelli.

In attuazione 

  • Convenzione attuativa  stipulata in data 12 dicembre 2006;
  • I° Atto integrativo e modificativo  stipulato in data 27 novembre 2008;
  • II° Atto integrativo e modificativo  stipulato in data 30 settembre 2011;
  • III° Atto integrativo e modificativo  stipulato in data 17 ottobre 2013;
  • IV° Atto integrativo e modificativo’  stipulato in data 11 giugno 2018.

  • architettoniche: tutti gli interventi edilizi sono stati progettati da architetti di fama internazionale come Arata Isozaki, Daniel Libeskind e Zaha Hadid;
  • sostenibilità ambientale: dal punto di vista energetico tutti gli edifici residenziali sono in Classe A e prevedono l’utilizzo di fonti di energia rinnovabile mentre sia l’asilo nido che le tre torri per uffici sono stati progettati per garantire i più elevati standard di efficienza ed il contenimento dei costi energetici (certificazione LEED™). 
  • altro: tutte le piazze aperte e le aree verdi del Parco saranno, a breve, servite dalla rete pubblica Wi-Fi e dotate di un impianto di videosorveglianza.

Gallery

Argomenti: