Assegnazione di colombari: come funziona

Il colombaro è un loculo realizzato dal Comune per ospitare il feretro della persona defunta e può essere dato in concessione per una durata di 30 o 40 anni. La concessione richiede la stipula di un contratto tra la persona richiedente e il Comune.
Il colombaro dovrà essere mantenuto in stato di decoro e di sicurezza a cura e spese del concessionario o degli aventi titolo.

Non verranno accolte richieste di assegnazioni per defunti:

  • deceduti e residenti in vita fuori dal Comune;
  • deceduti o residenti in vita a Milano che hanno già trovato sepoltura fuori dal Comune;
  • già inumati in uno dei cimiteri cittadini.

Verifica le tariffe aggiornate

In caso di rinuncia anticipata rispetto alla scadenza contrattuale, il concessionario ha diritto ad un parziale rimborso del corrispettivo versato per il cui calcolo verrà dedotto il 20% dell’importo versato per ogni anno o per frazione di anno trascorso dalla data della concessione.

Il rimborso non riguarda le somme pagate per diritti di segreteria, marche erariali ed eventuali spese.

Ufficio Funerali, Sepolture e Cremazioni
via Larga, 12 - 1° piano - stanza 115/120
tel. 02 884.62160 / 62167 
e-mail: dsc.funebrifuneralicremazioni@comune.milano.it

orario (presentarsi almeno 30 minuti prima della chiusura dell’ufficio):

  • dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 14:30;
  • sabato e festivi infrasettimanali dalle 8:30 alle 12:00 (ingresso da via Rastrelli);
  • domenica dalle ore 8:30 alle ore 12:00 per decessi in abitazione e decessi in casa di cura sprovviste di camera mortuaria (ingresso da via Rastrelli).

Aggiornato il: 02/01/2024