Affidamento delle ceneri: come funziona

L’affidamento delle ceneri a un familiare della persona defunta, in un'urna cineraria da custodire presso la propria abitazione (luogo di residenza legale), può avvenire quando sia stata espressa volontà:

  • dalla persona defunta;
  • in mancanza di tali disposizioni la volontà di affidamento delle ceneri del defunto può essere resa con dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà dal coniuge/persona unita civilmente. 

In assenza di queste disposizioni la volontà può essere espressa dal parente più prossimo entro il 6° grado; in caso di esistenza di più parenti dello stesso grado, occorre la maggioranza assoluta di parenti di pari grado.

La dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà deve essere presentata al Comune di decesso, in caso di funerale o al comune di sepoltura in caso di esumazione/estumulazione.

Per ottenere l’affidamento delle ceneri occorre l’autorizzazione comunale emessa da:

  • in caso di decesso - dal Comune in cui è avvenuto il decesso;
  • in caso di ceneri già tumulate -  dal Comune in cui sono tumulate le ceneri della persona defunta.

Se la persona affidataria rinuncia all'affido dovrà definire la nuova destinazione delle ceneri.

In caso richiesta di tumulazione in uno dei cimiteri milanesi non si deve procedere alla consegna dell’urna alla struttura prima di aver definito le pratiche di rinuncia e di nuova destinazione della persona defunta.

In caso di decesso della persona affidataria la decisione della nuova destinazione spetterà a coloro che ne hanno titolo.

Per affidamento di ceneri a seguito di un funerale puoi contattare telefonicamente il numero: 02884 62160 oppure lo 02884 62167.

Per affidamento in caso di esumazione ordinaria, estumulazione da colombaro o celletta puoi contattare telefonicamente il numero: 02884 62150 oppure lo 02884 62174.

Per affidamento in caso di estumulazione da tomba di famiglia puoi contattare telefonicamente il numero: 02884 52462 oppure lo 02884 62164. 

Aggiornato il: 24/10/2023