Centro di documentazione 0-6

Il Centro di Documentazione mette a disposizione e rende fruibile l’enorme ricchezza del lavoro pedagogico di educatrici ed educatori della città di Milano attraverso il suo patrimonio di documentazioni educative, di progetti e delle svariate esperienze che hanno contribuito a far la storia dei Servizi all’Infanzia della nostra città.
Perché un Centro di documentazione serve a lasciare una traccia o meglio a conservare le tracce di avvenimenti-passaggi-vite.
E’ un luogo arricchente,  uno spazio dove poter conservare o reperire materiali su diversi progetti e realtà che riguardano i Servizi all’infanzia.  
Una grande biblioteca in cui trovare testi  e documenti che possano  aiutare a superare le difficoltà che gli educatori incontrano nel loro percorso progettuale.
Un luogo dove è  possibile conoscere nuovi modi di “fare”, un luogo di confronto e crescita professionale, una formazione continua per gli educatori. Uno spazio dove riflettere sul passato e dove imparare ad adeguare il proprio lavoro alle nuove esigenze sociali; dove prendere spunti e confrontarsi, conoscere nuove realtà. Un servizio fondamentale anche per la trasmissione intergenerazionale dell’esperienza.
Perché  un  luogo che raccoglie, cataloga, conserva i percorsi dei servizi e delle pratiche educative, tiene traccia di vissuti ed esperienze, che rappresentano la  memoria storica e la ricchezza di una città come Milano, non solo per chi opera nei Servizi, ma anche per le  famiglie,  la comunità, i cittadini che possono così  avvicinarsi  ai servizi,  alle pratiche e ai significati, venendo  a conoscenza di ciò che fanno i bambini nella città.

Un centro di documentazione è  fucina di stimoli e di idee, luogo d’incontro di diversità, spazio per cogliere spunti e suggestioni. Contenitore di diversi modi di documentare (intesi come stili o come supporti),  è veicolo di riflessione e valutazione delle esperienze, in un’ottica di circolazione di conoscenze e competenze collettive, che rappresentano  un percorso per riusare la conoscenza prodotta.

E’  luogo d’incontro, in cui confrontarsi, condividere, rispetto alla documentazione ma anche alle pratiche educative.

Attraverso la fruizione di supporti pedagogico-didattici: testi, dispense, materiale audiovisivo è luogo principe di formazione, in cui poter accrescere le proprie conoscenze e competenze.

Il centro di documentazione è il  luogo dove viene data visibilità alle scuole, al ruolo delle educatrici, al sapere pedagogico presente nei servizi, al fare e alle competenze dei bambini e delle bambine, aiutando nella diffusione di una cultura dell’infanzia e dei servizi.
Un  luogo che da’ senso e renda prezioso ciò che gli educatori fanno per i cittadini di domani.