Synchronicity

Il progetto

L’obiettivo del progetto è realizzare una sperimentazione su larga scala, all’interno di specifiche zone delle città (Reference Zone), di servizi IoT, a supporto dei cittadini per risolvere problemi rilevanti nel territorio metropolitano.
Sono state coinvolte nel progetto tra le più avanzate Smart Cities europee (Antwerp, Carouge, Eindhoven, Helsinki, Manchester, Milano, Porto e Santander), che sperimenteranno servizi innovativi all’interno di tre domini applicativi: Adaptive Traffic Management, Multimodal Trasportation, Community Based Policy Making.
Il design delle applicazioni seguirà un approccio partecipato mettendo al centro del processo il cittadino. Le tecnologie che verranno utilizzate nello sviluppo dei servizi saranno basate sulle specifiche open delle iniziative FIWARE e OASC.

La partnership di progetto è composta da 34 partner totali.

L’ente capofila è l’Università di Aarhus; altre municipalità presenti sono quelle di Antwerp, Carouge, Eindhoven, Helsinki, Manchester, Porto e Santander. La partnership è completata da università ed enti che si occupano di ricerca o di trasporti provenienti da Danimarca, Finlandia, Spagna, Regno Unito, Belgio, Olanda, Portogallo e Italia.

Il progetto è iniziato il 1° gennaio 2017 e durerà fino al 30 settembre 2019.

  • gestione Smart-Parking (parcheggio intelligente)
  • segnalazioni al cittadino relative alla congestione della circolazione, agli incidenti e interruzioni stradali
  • sperimentazione di unificazione del punto di comunicazione delle diverse alternative di trasporto

  • definizione dei requisiti per la realizzazione del progetto pilota
  • individuazione dei sistemi coinvolti e dei relativi dispositivi e infrastrutture già presenti su cui attivare la sperimentazione
  • valutazione delle componenti disponibili sulla piattaforma sperimentale proposta dal progetto
  • verifica delle possibilità di integrazione con la piattaforma di interoperabilità esistente del Comune di Milano al fine di evitare duplicazione di sistemi
  • raccolta dati provenienti dai sensori e loro elaborazione attraverso la piattaforma di progetto
  • gestione della piattaforma di progetto in affiancamento ai partner coinvolti per la parte di progetto inerente la sua installazione e configurazione;
  • produzione di report sui dati raccolti ed elaborati dalla piattaforma;
  • gestione delle comunicazioni con i partner
  • monitoraggio del portale di progetto

  • ottenere un alto impatto sui cittadini, nelle loro sfere pubbliche e private, sulle industrie e sui servizi pubblici
  • influenzare altre comunità esterne a mettere in pratica meccanismi adeguati
  • ottenere una validazione delle scelte tecnologiche in modo da poter avere la replicabilità e la sostenibilità di standard, architetture, proprietà di interoperabilità
  • esplorazione e validazione di nuovi procedimenti per l’industria e i servizi e di modelli di business validati nel contesto delle città
  • validazione dell’accettazione da parte degli utenti per quanto riguarda privacy, sicurezza, responsabilità, individuazione delle necessità e delle aspettative di soluzioni IoT
  • miglioramento della qualità di vita dei cittadini
  • creazione di opportunità per gli imprenditori
  • sviluppo di un sistema europeo IoT sicuro e sostenibile