APProach

Sei un Cittadino europeo a Milano?

Registrati ora per votare alle prossime elezioni europee! Se vuoi votare per i candidati italiani al Parlamento europeo, fai richiesta al Comune di Milano entro il 25 febbraio 2019.

Se vuoi votare a Milano per i candidati al Parlamento europeo del tuo paese d’origine, registrati presso il tuo Consolato.

Visita il sito di Approach.

La libertà di circolazione per i suoi cittadini è uno degli aspetti fondamentali dell’Unione Europea, tanto da essere diventata, a partire dal Trattato di Maastricht del 1992, un elemento di base del concetto di “cittadinanza europea”.  I cittadini europei che risiedono in un altro Stato dell’Unione sono chiamati “cittadini europei mobili”, ed è a loro che si rivolge il progetto APProach.

Il progetto dura 24 mesi ed è coordinato da ALDA (Association des agences de la democratie locale) in partnership con Commune d'Etterbeek (Belgio), Comune di Milano, Dimos Neas Smyrni (Grecia), Ville de Paris (Francia), Vejle kommune (Danimarca), Camara municipal de Lisboa e con la partecipazione delle Città di Amsterdam e Varsavia come città osservatrici. Esso mira ad includere maggiormente i cittadini europei mobili (EUMC) all’interno delle città dove risiedono, concentrandosi in modo particolare sulle sfide che devono affrontare le pubbliche amministrazioni nei loro confronti. Le tre aree su cui APProach intende intervenire, e che riguardano da vicino gli EUMC, sono l’accesso al voto, l’iscrizione scolastica e la partecipazione attiva alla vita della città.

Gli obiettivi del progetto possono essere riassunti in tre punti:

  • Rendere più facile il reperimento di informazioni e linee guida per la promozione dell’esercizio del diritto di libera circolazione dei cittadini europei;
  • Analizzare le sfide che affrontano le pubbliche amministrazioni in relazione agli EUMC;
  • Proporre valide soluzione a queste ultime.

Gli obiettivi del progetto sono perseguiti mediante molteplici azioni, che ciascuno dei partner dovrà mettere in atto.

  • Partecipazione allo scambio di buone pratiche all’interno del partenariato, ospitando anche una Riunione di progetto con questo obiettivo
  • Organizzazione di focus group a livello locale con cittadini europei mobili e staff comunale che lavora a contatto con essi
  • Sviluppo di un ecosistema digitale, comprendente anche un’app dedicata e a una piattaforma online, per mettere in circolo informazioni aggiornate destinate agli EUMC – attuali e futuri – così da facilitare l’esercizio del diritto di libera circolazione. In particolare i contenuti verranno pubblicati sia nella lingua di ciascun partner che in inglese
  • Promozione della partecipazione civica attiva tra i cittadini mobili residenti in tutte le realtà coinvolte nel progetto
  • Formazione per lo staff municipale che lavora con gli EUMC

I risultati attesi di progetto saranno:

  • La creazione di un consorzio solido tra città sulle tematiche legate ai cittadini mobili
  • Lo sviluppo di nuovi canali di comunicazione diretta tra Comuni e EUMC, creando sinergie con le reti locali già presenti
  • Una valutazione dell’efficienza dei servizi disponibili
  • Scambio delle best practices tra i soggetti che compongono il partenariato
  • Lo sviluppo di un ecosistema digitale utile per diffondere le linee guida relative agli EUMC e coinvolgerli maggiormente nella vita delle città
  • Una valutazione finale dell’impatto del progetto e dell’efficacia dell’ecosistema digitale realizzato
  • Formazione sia per gli enti locali che per i cittadini europei mobili in merito all’utilizzo dell’app sviluppata
  • Promozione della cittadinanza attiva europea