San Pietroburgo

La città

E' la principale città della Russia nord-occidentale, situata in prossimità del delta del Neva su più di un centinaio di isole alluvionali divise da innumerevoli canali valicati da oltre 600 ponti.

Seconda città della Federazione Russa per numero di abitanti dopo Mosca, condivide con questa il primato culturale ed economico. L'abitato ha pianta regolare con vie ampie e rettilinee ed immense piazze.

E' uno dei principali porti commerciali del Mar Baltico. Oltre a fabbriche di produzione alimentare, tessile e chimiche hanno sede nella città grandi officine siderurgiche, meccaniche, cantieristiche, stabilimenti per la produzione di porcellana, gomma, carta, materiale elettrico ed aeronautico.

Centro culturale di primaria importanza vanta numerosi collegi universitari, un'Accademia delle arti, ricche biblioteche e musei, tra i quali l'Ermitage e il Museo Russo di Stato, che custodiscono un patrimonio artistico di rilevanza mondiale. In campo teatrale e musicale sono da segnalare la Filarmonica Shostakovich e il Teatro Marinskij (ex Kirov), tempio della danza e della lirica. Pregevoli monumenti per la maggior parte in stile barocco, rococò e neoclassico. L'architettura degli edifici più rappresentativi della città risente ben poco del carattere tipico russo; alla costruzione della maggior parte d'essi hanno contribuito architetti da ogni parte d'Europa, soprattutto italiani.

Il primo nucleo della città, concepita inizialmente come bastione di difesa contro gli svedesi, sorse, per volontà dello zar Pietro I° il Grande, a partire dal 1703 quando fu iniziata la costruzione del forte dei SS. Pietro e Paolo (da cui prese il nome: Sankt Peterburg - città di San Pietro). L'afflusso di popolazione da ogni parte dell'impero, lo stabilirsi di commercianti ed artigiani, il trasferimento da Mosca di numerosi uffici amministrativi e della corte imperiale, nel 1712, diedero un fortissimo incremento allo sviluppo della città.

Il nome originale della città venne cambiato in Pietrogrado nel 1914, in Leningrado nel 1924, per poi tornare al nome orginale nel 1991.

Il gemellaggio
A partire dagli anni sessanta si sono sviluppate particolari relazioni tra il Comune di Milano e la Municipalità di Leningrado, concretatasi in reciproche visite di studio, scambi di delegazioni ufficiali e pubbliche manifestazioni. Da tali rapporti si è scaturita una sempre più proficua collaborazione fra le due Città che occupano nei rispettivi Paesi un ruolo di preminenza nella vita economica, culturale e del lavoro.
Nella certezza di contribuire al consolidamento dei sentimenti di pacifica solidarietà e di comprensione che devono esistere fra i cittadini d'ogni nazione, è stata riconosciuta l'opportunità di sottoscrivere un patto di Gemellaggio ratificato a Milano il 2 ottobre 1967.

Vai al sito della città di San Pietroburgo

Referente:
Marika Bazzani
Unità Relazioni e Cooperazione tra Città
Area Relazioni Internazionali  
Piazza Duomo, 19
20121 Milano
marika.bazzani@comune.milano.it