Funzionari Senza Frontiere

“Funzionari Senza Frontiere” è un’iniziativa lanciata dal Comune di Milano per contribuire allo sviluppo delle realtà locali nei Paesi del Sud del mondo che prende spunto da altre esperienze italiane (Municipi Senza Frontiere, ANCI Toscana).

Si tratta di un’iniziativa congiunta del Gabinetto del Sindaco - Relazioni Internazionali e dell’assessorato alle Risorse umane, approvata con delibera di giunta N. 1336 del  5 luglio 2013, che mira ad agevolare gli scambi di funzionari tra la municipalità di Milano e quelle dei Paesi Terzi.

L’offerta di assistenza tecnica è una delle attività di cooperazione internazionale dell’Amministrazione comunale , in linea con la nuova legge di ”Disciplina generale sulla cooperazione internazionale per lo sviluppo” (N. 125 dell'11 agosto 2014).

Su richiesta da parte degli Enti locali dei Paesi in via di sviluppo, l’Amministrazione comunale ha deciso di mettere a disposizione l’esperienza e il know-how dei propri dipendenti, in possesso delle specifiche competenze sollecitate, che si rendono disponibili all'interno di progetti finanziati da istituzioni e organizzazioni internazionali, in modo da contribuire allo sviluppo delle realtà locali attraverso l’assistenza tecnica e la formazione tra pari.

Partenariato del Comune di Milano:

  • Relazioni internazionali - Ufficio Cooperazione e Solidarietà internazionale,
  • Risorse umane, 
  • Direzioni coinvolte a seconda dei temi. 

L’iniziativa è iniziata nel 2013 ed è tuttora in corso.

Il progetto è atto a rafforzare gli enti locali, al fine di contribuire a ridurre la distanza tra istituzioni e cittadini e permettere ai territori più fragili di acquisire e capitalizzare esperienze e buone pratiche nei settori di competenza. Inoltre mira a: 
• Valorizzare le risorse umane del Comune di Milano
• Favorire lo sviluppo urbano sostenibile

• Il Comune di Milano offre agli Enti Locali dei Paesi in via di sviluppo la possibilità di fruire dell’assistenza tecnica all’estero da parte dei funzionari milanesi e di beneficiare di formazione per i loro dipendenti presso gli uffici della nostra Amministrazione. 
• Le attività di “Funzionari Senza Frontiere” vengono programmate e supportate dall’Ufficio Cooperazione e Solidarietà Internazionale all’interno di progetti finanziati da organismi nazionali ed internazionali, utilizzando i fondi assegnati al progetto in questione e senza oneri aggiuntivi per il Comune di Milano.
• La richiesta di assistenza tecnica e formazione tra pari viene concordata dall’Ente responsabile del progetto di cooperazione internazionale con l’Ufficio Cooperazione, che chiede alla Direzione di competenza di individuare il dipendente che soddisfa le caratteristiche necessarie e che si è reso disponibile.
• I compiti del funzionario, le modalità e il periodo di trasferta e le ore di servizio da dedicare al progetto sono concordati tra tutte le parti coinvolte, dipendente incluso, e l’accordo di collaborazione viene siglato tra l’Ente che coordina il progetto, l’Ente locale del Paese Terzo e l’Amministrazione comunale – Settore Relazioni Internazionali.

  1. Oltre duecento dipendenti nel 2013 hanno manifestato l’interesse a partecipare e hanno partecipato all’incontro informativo sul programma e sulla cooperazione internazionale decentrata.
  2. Dal 2013 ad oggi sono state effettuate 8 missioni: 1 Funzionario a Beirut (Libano), 5 Funzionari di Tulkarem (Palestina) a Milano, 1 Funzionario di Betlemme (Palestina) a Milano, 1 Funzionario di Metuge/Pemba (Mozambico) a Milano, 1 Funzionario a Ramallah (Palestina), 2 Funzionari a Bahia e Pernambuco (Brasile), 1 Funzionario a Metuge/Pemba (Mozambico) e 1 Funzionario a Sonsonate (El Salvador) nei settori dell’alimentazione, dell’assistenza tecnica alle municipalità, della resilienza comunitaria e dello sviluppo sostenibile per piccoli agricoltori.

Aggiornato il: 31/12/2020