Loreto

Programma atteso
Valorizzare Piazzale Loreto come ‘cerniera’ tra C.so Buenos Aires, viale Monza e via Padova, riorganizzando la viabilità per generare spazi pubblici di qualità.

Tipo di trasferimento
Vendita edificio di via Porpora 10, diritto di superficie per il piazzale.

Date della competizione
FASE I Dicembre 2019 – Agosto 2020 
FASE II Agosto 2020 - Maggio 2021 (aggiudicazione)

Partecipazione al programma
11 manifestazioni di interesse, 4 finalisti, 3 proposte finali

Progetto vincitore
Loreto, da grande snodo di traffico a piazza verde a cielo aperto, agganciata a NoLo per garantire continuità all’asse Buenos Aires/Padova: LOC, Loreto Open Community, come icona di inclusività per la città. Il progetto incorpora gli obiettivi dell’Agenda 2030 attraverso strategie e azioni tangibili di rigenerazione urbana: un approccio di processo più che il disegno di uno spazio.
Partendo da una revisione strategica della mobilità dell’area, capace di ridurre la superficie carrabile del 50% preservando la perfomance di circolazione esistente, il progetto restituisce alla città 24.000 mq di spazio pubblico, di cui oltre 12.000, organizzati su piazze a tre livelli, ospitati nell’area dell’attuale Piazzale intorno alla fermata della metropolitana Loreto, al centro di LOC.
Incubatore di attività e hub attrattivo, LOC diventa nuovo distretto urbano del commercio di vicinato di NoLo, ospita co-working e una scuola materna di quartiere, offrirà un vivace palinsesto socioculturale. Le architetture, sostenibili, green e con strutture ibride in legno, sono cornice urbana, sponde di una piazza permeabile ma protetta, elementi di attrattività e di presidio.
LOC vuole essere manifesto di sostenibilità, servizio climatico, di supporto alla biodiversità: il verde diventa attore potente di quel processo di riforestazione urbana (circa 500 nuovi alberi e 5.200 mq di superficie piantumata) così imprescindibile nella visione futura della nostra città.

Con deliberazione n. 2141 del 3.12.2019 la Giunta Comunale ha approvato  la partecipazione del Comune di Milano alla nuova edizione del programma internazionale  “Reinventing Cities” indetto da “C40 - Cities Climate Leadership Group”, mettendo a bando per la vendita e per il diritto di superficie i siti  di Nodo d’Interscambio Bovisa (“Nodo Bovisa” - di concerto con Ferrovie nord in quanto il programma coinvolge aree di proprietà di Ferrovie nord  in corrispondenza della stazione Bovisa FNM), Piazzale Loreto (“Loreto”), PA3 viale Molise ex-Macello (“Ex-Macello”), Palazzine Liberty, Area ERS Crescenzago (“Crescenzago”), Comparto A del PII Monti Sabini (“Monti Sabini”), ex-Scalo ferroviario Lambrate (“Lambrate”), di proprietà di Ferrovie dello Stato Italiane SpA (FS) e FS Sistemi Urbani SRL (FSSU), sito individuato nell’ambito del più ampio accordo di programma relativo alla riqualificazione degli Scali ferroviari della città di Milano, sottoscritto in data 23.06.2017. 
La procedura si è conclusa con l’aggiudicazione dei siti di Loreto, Bovisa, Crescenzago, ex Macello e Lambrate; il sito Monti Sabini non ha avuto proposte selezionate per la seconda fase e per il sito di Palazzine in seconda fase non sono pervenute proposte.

Come per la prima edizione, la procedura è strutturata in due fasi. Il lancio del Bando è avvenuto nel dicembre 2019, l'aggiudicazione delle proposte vincitrici si è conclusa a luglio 2021. 

FASE I - Manifestazioni di Interesse 
Complessivamente più di 60 le Manifestazioni di Interesse presentate, di cui 27 ammesse alla II Fase 
Per il sito Monti Sabini non sono state selezionate proposte per la Fase II del programma.

FASE II - Proposte Finali 
Complessivamente 13 le Proposte Finali presentate; 5 le aggiudicazioni: Nodo Bovisa, Loreto, Ex -Macello, Crescenzago, Scalo Lambrate.
Per il sito Palazzine Liberty non sono pervenute proposte da parte dei team finalisti per la Fase II del programma.

Presentazione del progetto vincitore del 11 maggio 2021

Argomenti: 

Aggiornato il: 11/10/2021