Area B: contributi per la sostituzione dei veicoli

L'entrata in vigore di Area B si accompagna alla erogazione di contributi pubblici per la sostituzione di veicoli nocivi all'ambiente, con l'acquisto di nuovi veicoli meno inquinanti. In questa pagina riportiamo le indicazioni e i bandi di finanziamento disponibili.

Il tuo veicolo può circolare in Area B?
Verificalo qui »

Dov'è Area B?
Guarda la mappa interattiva »

Per eventuali richieste di chiarimento scrivi a:
MTA.AreaB@comune.milano.it

Per i veicoli commerciali o utilizzati dalle imprese:
mta.areabimprese@comune.milano.it

AVVISO E' pubblicata la 1^ graduatoria del bando per la concessione di contributi per l’acquisto di veicoli a minore impatto ambientale e mezzi di mobilità non alimentati con motore endotermico, fino alla concorrenza di Euro 1.000.000 stanziato, con la quale sono state ammesse n. 301 domande alla Fase 2: richiesta di liquidazione del contributo e rendicontazione dell'investimento. 

Per accedere clicca QUI 

A chi è rivolto
Possono presentare domanda per i contributi previsti nel presente Bando, esclusivamente i soggetti privati (persone fisiche) maggiorenni, residenti a Milano alla data di pubblicazione del bando, con assenza di contenziosi con l’Amministrazione.

Caratteristiche del contributo
Ciascuna persona fisica può presentare solo una domanda di contributo a valere sul presente bando, specificando una sola delle opzioni proposte ed il contributo è concesso per l’acquisto di un veicolo nuovo a scelta del richiedente.

Vedi tabella >>>

Veicoli ammessi alla rottamazione

  • Veicoli per il trasporto persone (classificati in base alle categorie internazionali come categoria M1) con alimentazione:
    ‐    benzina fino ad Euro 2 incluso
    ‐    diesel fino ad Euro 5 incluso
  • Motoveicoli o ciclomotori (classificati in base alle categorie internazionali come categoria L) con alimentazione:
    ‐    due tempi fino ad Euro 2 incluso
    ‐    gasolio fino ad Euro 2 incluso
    ‐    benzina a quattro tempi fino ad Euro 1 incluso

L’autoveicolo o motoveicolo o ciclomotore demolito deve essere intestato alla medesima persona fisica richiedente l’accesso al contributo ed essere nella proprietà in data precedente al 04/05/2020.

L’autoveicolo o motoveicolo o ciclomotore acquistato, in data successiva al 04/05/2020, deve essere necessariamente intestato alla medesima persona che richiede il contributo e la proprietà dovrà essere mantenuta almeno per 5 (cinque) anni dall’acquisto.

Il motoveicolo o il ciclomotore deve essere in regola con quanto previsto dalle Legge 29/07/2010 - n. 120 di riforma del Codice della Strada di cui al D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285 e munito del certificato di circolazione e della targa. Pertanto, prima di essere rottamato dovrà essere aggiornato alla normativa vigente presso la motorizzazione.

Cumulabilità
Il contributo è cumulabile esclusivamente con gli incentivi statali e non è cumulabile con altri incentivi concessi da altri soggetti pubblici per gli stessi costi ammissibili.

L’importo del contributo Comunale viene calcolato sul prezzo finale, già comprensivo del bonus statale.

Periodo di validità del bando e delle spese ammissibili
Il periodo di validità del bando è dalla data di pubblicazione fino al 30/11/2020. Sono ammissibili a contributo i costi sostenuti dal soggetto richiedente dalla data del 04/05/2020.

Procedura per l’assegnazione dei contributi 
Il Bando prevede 2 fasi:

  • Fase 1: adesione al bando e prenotazione del contributo.
    La domanda di contributo dovrà essere presentata dalla data di pubblicazione del bando esclusivamente collegandosi all’applicativo web che sarà disponibile on line. Il contributo è concesso con procedura valutativa “a sportello” con prenotazione delle risorse (Fase 1), in finestre temporali di 30 giorni, secondo l’ordine cronologico di invio telematico della richiesta e con graduatorie da adottare, mediante apposito provvedimento del Responsabile del procedimento, nei successivi 90 giorni dalla chiusura di ciascuna finestra temporale.
  • Fase 2: richiesta di liquidazione del contributo e rendicontazione dell’investimento. 
    Il soggetto richiedente per poter ricevere il contributo dovrà, entro 90 giorni dal ricevimento della comunicazione di ammissibilità della domanda, collegarsi all’applicativo web dedicato e rendicontare le spese sostenute che devono essere intestate al soggetto richiedente il contributo. Sono ammessi esclusivamente i pagamenti effettuati dal beneficiario con strumenti di pagamento idonei a consentire la piena tracciabilità delle operazioni.

Erogazione del contributo
Il contributo verrà erogato mediante bonifico sul conto corrente bancario indicato dal richiedente.
 

E' pubblicato il bando per la concessione di contributi a favore delle Imprese, per l’acquisto di veicoli a minore impatto ambientale. Per accedere clicca QUI (ENTRO IL 30/11/2020)

A chi è rivolto
Possono presentare domanda esclusivamente i seguenti soggetti:

  • Micro, Piccole e Medie Imprese (secondo la definizione di cui all’Allegato I del Regolamento UE 651/2014 del 17 giugno 2015) aventi sede legale e sede operativa in Milano
  • Imprese artigiane aventi sede legale/unità locale a Milano e/o di licenza per l’esercizio dell’attività di vendita su aree pubbliche rilasciata dal Comune di Milano
  • Lavoratori autonomi titolari di P.IVA residenti in Milano
  • Enti del terzo settore iscritti al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (secondo la definizione di cui al D.Lgs 117/2017 e norma transitoria di cui all’art. 101 del predetto testo) aventi sede legale e operativa in Milano

Caratteristiche del contributo
Ciascuna persona giuridica può presentare solo una domanda di contributo a valere su bando e richiedere il contributo fino ad un massimo di cinque veicoli da scegliere in base alle opzioni disponibili

Vedi tabelle >>>

Veicoli ammessi alla rottamazione

  • Veicoli  (classificati in base alle categorie internazionali come categoria M1, M2, M3, N1, N2, N3) con alimentazione:
    ‐    benzina fino ad Euro 2 incluso
    ‐    diesel fino ad Euro 5 incluso
  • Motoveicoli o ciclomotori (classificati in base alle categorie internazionali come categoria L) con alimentazione:
    ‐    due tempi fino ad Euro 2 incluso
    ‐    gasolio fino ad Euro 2 incluso
    ‐    benzina a quattro tempi fino ad Euro 1 incluso

Il veicolo demolito deve essere intestato alla medesima persona giuridica richiedente l’accesso al contributo ed essere nella proprietà in data precedente al 04/05/2020.

Il veicolo acquistato in data successiva al 04/05/2020, deve essere necessariamente intestato alla medesima persona giuridica che richiede il contributo e la proprietà dovrà essere mantenuta almeno per 5 (cinque) anni dall’acquisto.

Il motoveicolo o il ciclomotore deve essere in regola con quanto previsto dalle Legge 29/07/2010 - n. 120 di riforma del Codice della Strada di cui al D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285 e munito del certificato di circolazione e della targa. Pertanto, prima di essere rottamato dovrà essere aggiornato alla normativa vigente presso la motorizzazione.

Cumulabilità
Il contributo è cumulabile esclusivamente con gli incentivi statali e non è cumulabile con altri incentivi concessi da altri soggetti pubblici per gli stessi costi ammissibili.

Periodo di validità del bando e delle spese ammissibili
Il periodo di validità del bando è dalla data di pubblicazione fino al 30/11/2020. Sono ammissibili a contributo i costi sostenuti dal soggetto richiedente dalla data del 04/05/2020.

Procedura per l’assegnazione dei contributi 
Il Bando prevede 2 fasi:

  • Fase 1: adesione al bando e prenotazione del contributo.
    La domanda di contributo dovrà essere presentata dalla data di pubblicazione del bando esclusivamente collegandosi all’applicativo web che sarà disponibile on line. Il contributo è concesso con procedura valutativa “a sportello” con prenotazione delle risorse (Fase 1), in finestre temporali di 30 giorni, secondo l’ordine cronologico di invio telematico della richiesta e con graduatorie da adottare, mediante apposito provvedimento del Responsabile del procedimento, nei successivi 90 giorni dalla chiusura di ciascuna finestra temporale.
  • Fase 2: richiesta di liquidazione del contributo e rendicontazione dell’investimento.
    Il soggetto richiedente per poter ricevere il contributo dovrà, entro 90 giorni dal ricevimento della comunicazione di ammissibilità della domanda, collegarsi all’applicativo web dedicato e rendicontare le spese sostenute che devono essere intestate al soggetto richiedente il contributo. Sono ammessi esclusivamente i pagamenti effettuati dal beneficiario con strumenti di pagamento idonei a consentire la piena tracciabilità delle operazioni.

Erogazione del contributo
Il contributo verrà erogato mediante bonifico sul conto corrente bancario indicato dal richiedente.
 

E' aperto il bando per l'assegnazione di contributi per l’acquisto di veicoli a basso impatto ambientale e agevolazioni per l’acquisto di abbonamenti annuali ordinari urbani per il servizio di trasporto pubblico.

A chi è rivolto
Possono presentare domanda le famiglie residenti a Milano, con attestazione ISEE in corso di validità, proprietarie di un autoveicolo M1 e/o motoveicoli e ciclomotori, da destinare alla rottamazione che siano in possesso di tutti i requisiti richiesti.

Requisiti
a)    residenza a Milano

b)    reddito ISEE:

  • nucleo famigliare composto da over 65 - ISEE fino a € 28.000,00
  • nucleo famigliare composto da under 65 - ISEE fino a € 25.000,00

c)    titolo di proprietà, di uno dei membri del nucleo famigliare, di n. 1 autoveicolo di categoria M1 o di n. 1 motoveicolo o di n. 1 ciclomotore, da destinare alla rottamazione appartenente a una delle seguenti categorie ambientali:

  • autoveicolo di classe pre-euro ed Euro 0 - diesel
  • autoveicolo di classe Euro 1 – diesel
  • autoveicolo di classe Euro 2 – diesel
  • autoveicolo di classe Euro 3 – diesel
  • autoveicolo di classe Euro 4 – diesel
  • autoveicolo di classe Euro 0 – benzina
  • autoveicolo di classe Euro 1 – benzina
  • motoveicoli o ciclomotori a due tempi di classe Euro 0
  • motoveicoli o ciclomotori a due tempi di classe Euro 1

Scadenza
Il Bando prevede 2 fasi:

  • Fase 1: adesione al bando e prenotazione del contributo. Si è conclusa il 31 dicembre 2019. 
  • Fase 2: richiesta di liquidazione del contributo e rendicontazione dell’investimento. Rimane aperta fino all'inoltro delle istanze dei soggetti ammessi alla fase 2, nei termini previsti dal bando.

Vai al bando >>

Scarica volantino istruzioni bando famiglie >>
 

Il Comune eroga contributi alle imprese per la sostituzione di veicoli di categoria N1 e N2, di massa uguale o inferiore a 7,5 tonnellate o di autoveicoli di categoria M1.

A chi è rivolto
imprese classificate come micro, piccole e medie, nonché imprese artigiane.

Requisiti

  1. avere la sede legale/unità locale a Milano e/o di licenza per l’esercizio dell’attività di vendita su aree pubbliche rilasciata dal Comune di Milano
  2. essere proprietarie di un autoveicolo di categoria N1 o N2 (di massa <= 7,5 t.), o di un autoveicolo di categoria M1 (immatricolato in Italia), registrato ad uso proprio (ai sensi dell’art. 47, comma 2, lettera c) del d.lgs. 30 aprile 1992, n. 285), da destinare alla rottamazione, appartenente a una delle seguenti categorie ambientali:
    • pre-euro ed Euro 0 – diesel
    • Euro 1 – diesel
    • Euro 2 – diesel
    • Euro 3 – diesel
    • Euro 4 – diesel.

Le imprese possono ricevere il contributo per la sostituzione di massimo due veicoli.

La tipologia del contributo varia a in base alla massa/peso del veicolo:

  • limitatamente alla gamma di veicoli N1 ed N2 di massa <=7,5 t), come indicato nella tabella 1, qui disponibile>>
  • per l'acquisto di un veicolo M1 nuovo, il contributo è pari al 50% del costo totale fino ad ed un massimo di 4.000.00 (IVA esclusa)

E’ prevista anche la possibilità di un contributo per il NOLEGGIO A LUNGO TERMINE di un veicolo di categoria N1 e/o N2 di massa <= 7,5 t.), da erogare a favore degli operatori del commercio ambulante titolari di concessione rilasciata dal Comune di Milano, Area Attività Produttive e Commercio, in attività lavorativa pre-pensionistica inferiore o uguale a 3 anni, pari al 50% dell’importo del canone per massimo 36 mesi e sino alla concorrenza dell’importo per acquisto di un veicolo nuovo della categoria veicolare di riferimento, come indicato nella tabella 2, qui disponibile>>

Scadenza
Il Bando prevede 2 fasi:

  • Fase 1: adesione al bando e prenotazione del contributo. Si è conclusa il 31 dicembre 2019. 
  • Fase 2: richiesta di liquidazione del contributo e rendicontazione dell’investimento. Rimane aperta fino all'inoltro delle istanze dei soggetti ammessi alla fase 2, nei termini previsti dal bando.

Vai al bando >>