Fare pubblicità

L'installazione di mezzi pubblicitari e l'esposizione di pubblicità sul territorio del Comune di Milano sono soggetti a un provvedimento di autorizzazione o, nel caso delle insegne di esercizio, a un titolo abilitativo (SCIA), nonché al pagamento del canone unico ai sensi della L.160/2019 e del vigente Regolamento comunale sul Canone Unico Patrimoniale.

È considerata pubblicità la diffusione di messaggi pubblicitari in luoghi pubblici, aperti al pubblico o esposti al pubblico, nell’esercizio di un’attività economica. Il canone si applica all’intera superficie dei mezzi pubblicitari in base alle tariffe vigenti, fatti salvi i casi di riduzione o esenzione tassativamente previsti dalla citata normativa.

La pubblicità priva di autorizzazione è abusiva e, come tale, sanzionata ai sensi di legge (vedasi il link “pubblicità: controversie legali”)

Sono considerati mezzi di pubblicità temporanea:

  • cartelli e stendardi
  • gonfaloni (l'elenco dei pali per questa tipologia di mezzi è consultabile negli allegati)
  • striscioni
  • strutture provvisorie su suolo pubblico
  • teli su ponteggi
  • pellicolatura di strada e di edifici
  • palloni aerostatici e frenati
  • proiezioni
  • pubblicità sui taxi

Altri casi di pubblicità temporanea

  • volantini e locandine (cosiddetta pubblicità varia da banco)
  • veicoli pubblicitari

Per tutti i casi sopra riportati è necessaria autorizzazione espressa rilasciata sulla base di apposita istanza (dichiarazione di esposizione nel caso dei volantini).

L’autorizzazione è rilasciata entro 30 giorni.

Per pubblicità permanente si intende l’esposizione pubblicitaria di durata pari o superiore a un anno.

A titolo esemplificativo, si considera “permanente” l'attività pubblicitaria svolta coi seguenti mezzi:

  • poster
  • teli pubblicitari su fronti ciechi
  • quadri pittorici
  • cassonetti luminosi a parete
  • insegne pubblicitarie su tetto (in caso di installazione in luogo diverso dalla sede dell’attività)
  • targhe su pali 
  • impianti di trasmissione e/o riproduzione di immagini
  • impianti innovativi e tecnologicamente avanzati
  • insegne di esercizio
  • loghi su veicoli aziendali

E'necessaria autorizzazione espressa, rilasciata sulla base di apposita istanza. L’autorizzazione è rilasciata entro 90 giorni (180 nel caso di impianti innovativi e tecnologicamente avanzati).

Per le insegne di esercizio è necessario presentare Segnalazione Certificata di Inizio Attività, che, costituisce titolo abilitativo per l’immediato avvio dell’attività, ferma restando la possibilità per l’ufficio di comunicare, entro 60 giorni dalla ricezione, eventuali fattori ostativi o provvedimenti di divieto di prosecuzione della stessa.

Per i loghi su veicoli aziendali è necessario presentare dichiarazione di esposizione, di competenza dell’Area Gestione Fiscalità.

Utilizza i servizi

Aggiornato il: 12/01/2024