Progetto quartiere Gallaratese

Il nuovo quartiere– facente parte del Concorso Internazionale Abitare a Milano con le aree di via Civitavecchia, via Senigallia e via Ovada -  sorge all’interno di una lunga fascia di spazi aperti da tempo inutilizzati, nella zona tra via Gallarate e via Appennini. L'insediamento si sviluppa in un’area di circa 33.800 mq ed è organizzato in quattro nuovi edifici residenziali che accolgono residenza e servizi al quartiere. Gli edifici, disposti in modo da creare un ampio parco condiviso con gli stabili esistenti di via Appennini, ospitano complessivamente 184 alloggi di varie metrature che potranno accogliere fino a 503 persone.

Tra gli affitti a canone sociale vengono riservati alloggi ad alcune specifiche categorie: anziani soli e/o in coppia; persone sole con minori; famiglie di nuova formazione.

Alcune categorie, quali le madri sole e straniere con minori a carico e i minori non accompagnati che, divenuti maggiorenni, escono da percorsi di comunità o comunità leggera, rientrano in progetti abitativi specifici su segnalazione della Direzione Centrale Famiglia, Scuola e Politiche Sociali.

Visto il posizionamento dei nuovi immobili lungo una strada ad alto scorrimento, sono state realizzate opere di protezione del parco e delle residenze, che permettono comunque agevoli attraversamenti tra la strada e il parco in vari punti. Gli accessi ai parcheggi interrati per la residenza sono posizionati lungo via Appennini.

Il nuovo parco pubblico, di circa 28.000 mq, definisce il limite del quartiere Gallaratese verso via Gallarate, dando vita a uno spazio protetto, animato dalla presenza di spazi commerciali e di nuovi servizi al quartiere, con particolare attenzione alla tipologia del contesto. In questo quadro, per aumentare e diversificare l’offerta di servizi, oltre ad accrescere il livello qualitativo complessivo del quartiere, sono stati realizzati: un micro-nido di 30 posti circa per bimbi da 1 a 3 anni; un Centro aggregativo diurno per anziani.

Il parco, con un prato di circa 12.700 mq, alberi e aree destinate ai bambini con speciali pavimentazioni in gomma, si sviluppa intorno a quattro piazze, ognuna delle quali caratterizzate da funzioni diverse per vocazione, uso e materiali. Sono state, infatti, adottate soluzioni tecniche, apparecchiature e modalità costruttive finalizzate a raggiungere il massimo risparmio energetico e la riduzione delle spese di manutenzione. Gli edifici sono allacciati al teleriscaldamento.

“ I lavori sono stati ultimati e gli alloggi sono stati assegnati ".