null Via Quarti. La strada colorata come la vogliono i bambini

Via Quarti. La strada colorata come la vogliono i bambini

A novembre partirà la seconda fase con l’inserimento delle piante e degli arredi urbani. Lipparini e Maran: “Vogliamo ridare vita a questo quartiere partendo proprio dagli abitanti che lo difendono e ne hanno cura. Il Comune sarà presente al loro fianco con interventi di pulizia, rigenerazione urbana e ripristino della legalità”

Milano, 16 ottobre 2020 – Giallo, blu e bianco. In forme diverse e simmetriche, con rombi, cerchi e strisce che disegnano percorsi di gioco e di fantasia. Via Quarti riparte dai desiderata dei bambini per cambiare il suo volto, da stradone a fondo chiuso, affaccio di sette torri di edilizia popolare, dove vivono 450 famiglie, a strada parco, con alberi, panchine e altre installazioni, porta di ingresso verso la grande area verde del Parco delle cave.

Questo pomeriggio gli assessori alla Partecipazione e Cittadinanza attiva, Lorenzo Lipparini e all’Urbanistica, Piefrancesco Maran, sono andati in via Quarti per incontrare i cittadini e condividere il primo risultato di una concreta e felice collaborazione tra istituzioni, associazioni e cittadini. Come in altre zone della città anche in via Quarti la formula vincente è il combinato di due azioni: un progetto di riqualificazione che vive grazie a un Patto di Collaborazione, tra Comune e cittadini. Ideatore del progetto il Politecnico di Milano che, presente nel quartiere con i suoi studenti, ha ascoltato i cittadini, raccolto le proposte e dato vita all’intervento.

“Via Quarti è per noi una sfida tra le sfide - hanno detto gli assessori Lipparini e Maran -. È un progetto di rigenerazione urbana nato da un patto di collaborazione tra Comune, associazioni, Politecnico di Milano e cittadini del quartiere. Tanti di loro, ogni giorno, si impegnano nella cura e nella pulizia dei luoghi e degli spazi comuni spesso danneggiati da atti di vandalismo e criminalità. Oggi siamo tornati qui per ribadire la nostra volontà di essere presenti e accompagnare questo progetto rendendolo ancora più incisivo. La nuova Via Quarti sarà il primo passo verso un più ampio rinnovamento del quartiere nel segno della legalità e in continuità con la riqualificazione del Parco delle cave".

Il Parco di via Quarti “Quarti park” è un progetto nato dall’incontro tra la rete di soggetti che opera nel quartiere di edilizia residenziale pubblica di Quarti, i suoi abitanti, il gruppo di ricerca West road project del Politecnico di Milano, DASTU e Italia nostra. È stato realizzato con il contributo e con il patrocinio del Comune di Milano e del Municipio 7, con il supporto di Italia Nostra (fornitura e posa di specie arboree), Vestre AS (fornitura arredi), di Shareradio e Municipio. È un progetto di rigenerazione urbana che si innesta su un lungo percorso di rete avviato nel Municipio 7 e nel quartiere Quarti. Si propone di sperimentare nuovi usi tra il quartiere e il Parco delle cave a partire da un cambiamento fisico che caratterizza il fondo strada, uno “spazio di tutti” e una nuova porta per il parco. 
 
Il progetto nasce da un workshop partecipato tenutosi in quartiere da ottobre a dicembre 2018 e ha coinvolto gli abitanti, le associazioni e il gruppo di ricerca di West road project. Gli esiti del workshop sono stati raccolti da “Patti chiari – dal patto di collaborazione alla rigenerazione di Quarti”, un progetto finanziato dal Bando quartieri 2019 del Comune di Milano. Il patto ha l’obiettivo di accompagnare la comunità locale in un percorso di presa in carico e di cura dello spazio comune che sta lentamente emergendo, grazie ai percorsi di coesione sociale praticati negli anni dai soggetti proponenti. 
 
Il Progetto Quarti park aggiornato agli ultimi interventi realizzati

Aggiornato il: 16/10/2020