null Urbanistica. Via Isimbardi, il TAR dà ragione al Comune: "Operato pienamente legittimo"

Urbanistica. Via Isimbardi, il TAR dà ragione al Comune: "Operato pienamente legittimo"

L'Amministrazione era intervenuta per demolire opere edilizie abusive. Maran: "Battaglia vinta" 

Milano, 18 ottobre 2019 - "Risulta pienamente legittimo l'operato del Comune, che dapprima ha ordinato la demolizione degli interventi abusivi e poi, preso atto dell'inottemperanza del privato al predetto ordine, ha disposto l'acquisizione del bene al patrimonio comunale, con successiva demolizione". È quanto riportato nella sentenza con cui il Tar della Lombardia ha respinto il ricorso della proprietà dell'edificio di via Isimbardi 31, quartiere Stadera, contro l'intervento avviato lo scorso anno dall'Amministrazione di demolizione delle opere abusive realizzate. 
L'immobile, un tempo adibito a laboratorio ad uso terziario, era infatti stato trasformato dalla proprietà in piccoli appartamenti attraverso interventi illeciti. A fronte dell'inadempienza del privato, sollecitato più volte al ripristino dello stato iniziale dell'edificio, il  Comune aveva esercitato i poteri sostitutivi e avviato le opere di demolizione, sospese a gennaio da una sentenza del Consiglio di Stato.

Ora la sentenza del TAR, che si era già espresso in precedenza a favore del Comune, legittima nuovamente l'operato dell'Amministrazione.

“Speriamo che questo sia finalmente l'ultimo capitolo di una lunga battaglia amministrativa e giudiziaria, combattuta a colpi di ordinanze del Comune e di ricorsi da parte del privato - dichiara l'assessore all'Urbanistica Pierfrancesco Maran -. Ringrazio gli uffici dell'Urbanistica e dell'Avvocatura che da anni lavorano per ripristinare la legalità in via Isimbardi 31, contiamo di riprendere al più presto l'intervento di demolizione”. 

Argomenti:

Aggiornato il: 18/10/2019