null Servizi civici. Stabilita la tariffa per la dispersione delle ceneri nelle aree dei cimiteri cittadini

Servizi civici. Stabilita la tariffa per la dispersione delle ceneri nelle aree dei cimiteri cittadini

Cocco: “Una scelta dovuta alle nuove esigenze di sepoltura e in linea con i cambiamenti previsti dal nuovo Piano regolatore cimiteri. Rimarremo molto al di sotto della tariffa massima prevista dal Governo”
 
Milano 22 dicembre 2019 – Un’unica tariffa per la dispersione delle ceneri nei cimiteri a partire dal 2020. L’Amministrazione ha infatti stabilito il pagamento di 103 euro per i cittadini che decideranno di disperdere le ceneri dei propri cari nelle aree attrezzate all’interno dei cimiteri milanesi.
 
Attualmente la dispersione delle ceneri è possibile solo nel  “Giardino del ricordo” nel cimitero di Lambrate, ma il nuovo Piano regolatore dei cimiteri, approvato dal Consiglio Comunale lo scorso 9 dicembre, prevede la nascita di altre aree attrezzate nei cimiteri di Bruzzano e di Greco e il progetto “Radici” e “Bosco del ricordo” per la dispersione attraverso il seppellimento in contenitori biodegradabili e successiva messa a dimora di piante nel cimitero Maggiore e di Baggio.
 
“Il Piano regolatore dei cimiteri milanesi recentemente approvato risponde alle nuove esigenze di sepoltura, che vedono un incremento significativo delle cremazioni –  commenta l’assessora alla Trasformazione digitale e Servizi Civici Roberta Cocco - . È quindi possibile che aumenti di conseguenza la richiesta di dispersione delle ceneri nei prossimi anni, anche a seguito delle recenti modifiche della Legge regionale 33/2009 che permettono ora di esprimere la volontà di procedere alla dispersione anche in forma orale, facilitando quindi le procedure burocratiche per i familiari, che fino a pochi mesi fa dovevano dimostrare la volontà del defunto attraverso opportuna documentazione scritta. Per questo motivo abbiamo deciso di determinare una tariffa, possibilità già prevista dal 2015 ma mai applicata, restando comunque molto al di sotto della tariffa massima prevista dal Governo, pari a circa 207 euro”.
 
Per la dispersione delle ceneri all'esterno dei cimiteri (in natura o in aree private previo consenso dei proprietari ma comunque lontane dai centri abitati) è già in vigore il pagamento di una tariffa di 28,12 euro per il disbrigo delle pratiche amministrative.  
La nuova tariffa per la dispersione all'interno dei cimiteri cittadini, invece, entrerà in vigore a partire dal 2020.
Nel 2017 le cremazioni sono state 10.257: 340 le dispersioni totali, di cui 242 nel Giardino del ricordo. Nel 2018 le cremazioni sono state 10.463: 328 le dispersioni totali, di cui 242 nel Giardino del ricordo di Lambrate. Nel 2019 a fronte di 9400 cremazioni la dispersione delle ceneri è avvenuta in 300 casi, 210 dei quali all’interno del Giardino del ricordo.

Aggiornato il: 21/12/2019