Salute. Giornata mondiale contro l’AIDS, il Comune promuove un coordinamento cittadino di tutte le associazioni

Salute. Giornata mondiale contro l’AIDS, il Comune promuove un coordinamento cittadino di tutte le associazioni

Milano, 30 novembre 2023 - Domani, venerdì 1° dicembre, si celebra la Giornata mondiale contro l'AIDS. In avvicinamento a questa importante occasione, il Comune di Milano ha costituito il nuovo Coordinamento cittadino Fast Track, attraverso un avviso pubblico aperto a tutti gli enti del Terzo settore attivi sulle tematiche della riduzione dell’HIV e delle altre infezioni sessualmente trasmissibili.  
L’obiettivo del Coordinamento, che verrà convocato per la sua prima riunione il 12 dicembre, è creare uno spazio di discussione e diffusione di conoscenze tra enti e associazioni per promuovere sinergie, scambio di buone pratiche e costruire attività congiunte che abbiano come finalità quelle di diffondere informazioni corrette, promuovere una cultura della prevenzione, combattere lo stigma e migliorare la qualità della vita delle persone che convivono con questo tipo di malattie.  
 
“Già dal 2018 - dichiara l'assessore al Welfare e Salute Lamberto Bertolé - Milano ha aderito alla Rete internazionale FastTrackCities con la sottoscrizione della Carta di Parigi. Oggi andiamo avanti perseguendo il nuovo obiettivo 95-95-95 per assicurarci che almeno il 95% di persone Hiv positive conoscano il proprio stato sierologico, garantire che almeno il 95% di loro abbia accesso alla terapia e portare al 95% la percentuale delle persone che vivono con Hiv con una carica virale non rilevabile. Lo facciamo con la consapevolezza che non siamo soli in questa sfida: da qui la necessità di promuovere un’azione congiunta, con tutte le associazioni del Terzo settore che svolgono un lavoro prezioso in città, attraverso il nuovo Coordinamento Fast Track che si riunirà a breve per la prima volta”. 
 
Un lavoro possibile solo se fatto in rete: sono otto - Asa Milano, Milano Check Point, Ala Milano, Croce Rossa Italiana, Caritas Ambrosiana, Anlaids Lombardia, Fondazione Lila Milano, Cooperativa Lotta contro l’emarginazione - gli enti che hanno risposto all’avviso e che faranno parte del Coordinamento, insieme al Comune di Milano e ai rappresentanti del sistema sanitario regionale.  
Il bando rimane aperto, per cui sarà possibile candidarsi anche successivamente. 

Argomenti:

Aggiornato il: 01/12/2023