null Code Week. In Sala del Consiglio uno speciale laboratorio digitale per over 60

Code Week. In Sala del Consiglio uno speciale laboratorio digitale per over 60

A guidare i "senior" sessanta ragazzi e ragazze delle scuole superiori.  Cocco: “Uno speciale scambio intergenerazionale per utilizzare al meglio i tanti servizi digitali già disponibili a Milano"

Milano, 17 ottobre 2019 - Anche il Comune di Milano aderisce alla "Code Week", l’iniziativa promossa dalla Commissione europea per la diffusione dell’alfabetizzazione digitale. 

Questa mattina, nella Sala del Consiglio di Palazzo Marino, si è tenuto il #Code Week 2019 - Eu-Milano, uno speciale laboratorio di apprendimento intergenerazionale rivolto a 60 cittadini milanesi over 60 che, guidati da 60 tra ragazzi e ragazze delle scuole secondarie di secondo grado, hanno scoperto come utilizzare al meglio il proprio smartphone.

L’evento gratuito, che s’inserisce nel percorso di avvicinamento all’edizione 2020 di #StemintheCity  (l’iniziativa del Comune di Milano per promuovere le materie STEM e diffondere una nuova cultura digitale),  è frutto della collaborazione con Business Integration Partners, multinazionale di consulenza, e Fondazione Mondo Digitale.

“Pubblico e privato insieme per una bellissima iniziativa di educazione digitale  – ha commentato l’assessora Roberta Cocco (Trasformazione digitale e Servizi Civici)  –  e un prezioso scambio tra generazioni. Un mattina intensa, possibile grazie al sostegno di Bip e Fondazione Mondo Digitale, che hanno risposto all’invito del Comune di Milano realizzando questo speciale momento di “apprendimento digitale”.  È nostra intenzione creare sempre più occasioni per contrastare il divario digitale e fornire ai nostri cittadini gli strumenti necessari per utilizzare al meglio i tanti servizi digitali già disponibili a Milano”.

 “È dalle relazioni tra diverse individualità e competenze, tra motivazioni e storie differenti che nascono l’evoluzione e la crescita individuale”, ha aggiunto Maura Satta Flores, Responsabile Comunicazione e Relazioni Esterne di Bip. “Viviamo un periodo in cui le competenze digitali sono indispensabili, ma è altrettanto indispensabile non perdere di vista la componente umana. La scelta di sostenere questo ambizioso progetto, voluto e supportato dall’Assessorato alla Trasformazione digitale e Servizi civici del Comune di Milano, rappresenta per noi la corretta strada verso la valorizzazione della diversity, finalmente vissuta come una delle grandi opportunità offerte dai nostri tempi”.

Siamo felici di aver contribuito all'evento con il nostro modello di apprendimento intergenerazionale – ha commentato Mirta Michilli, direttore generale Fondazione Mondo Digitale -  che ormai è diventato una vera e propria piattaforma di servizio pubblico per l'alfabetizzazione digitale e la formazione continua. Ci piace metterla a disposizione delle pubbliche amministrazioni, valorizzando il ruolo degli studenti come facilitatori digitali. 

Nel corso delle due ore di laboratorio i ragazzi hanno insegnato ai loro studenti speciali over 60 come utilizzare al meglio i loro smartphone: come salvare i contatti in rubrica, come gestire la memoria del telefono o come scegliere negli store l’applicazione adatta alle loro esigenze.

Una seconda parte è stata dedicata a Internet, dalla connessione a come fare ricerche sul web fino alla comunicazione online, dalla creazione di un indirizzo di posta elettronica, all’invio mail fino all’uso della messaggistica istantanea sullo smartphone.

I social sono stati i protagonisti dell’ultima sessione della mattinata: come iscriversi a Facebook, come scrivere un post, come creare un profilo Instagram e condividere le foto.

Spazio, infine, anche ai siti e alle applicazioni della Pubblica Amministrazione per scoprire, per esempio, come iscriversi sul portale del Comune di Milano, richiedere certificati online o prendere appuntamento per rinnovare la carta d’identità elettronica.

Per info https://www.steminthecity.eu

Galleria fotografica

Argomenti:

Aggiornato il: 18/10/2019