null Bruzzano. Dal 17 febbraio al via i lavori per il terzo binario Ferrovienord

Bruzzano. Dal 17 febbraio al via i lavori per il terzo binario Ferrovienord

Potenziamento ferroviario tra le stazioni di Affori, Bruzzano e Cormano/Cusano. Resta aperto il passaggio ciclopedonale, chiusura del passaggio a livello di via Oroboni

Milano, 10 febbraio 2020 - Nei giorni scorsi il Comune di Milano, insieme a Ferrovienord, ha incontrato i residenti del quariere Bruzzano per presentare i lavori di potenziamento della ferrovia con il terzo nuovo binario tra le stazioni di Affori, Bruzzano e Cormano/Cusano, e la chiusura del passaggio a livello di via Oroboni nel quartiere di Bruzzano. I lavori partiranno lunedì 17 febbraio con la definitiva chiusura del passaggio a livello di via Oroboni e il mantenimento del passaggio pedonale e ciclabile e si concluderanno con il nuovo sottopasso ciclopedonale a fine dicembre 2021.

L’intervento consente di aggiungere una nuova linea ferroviaria suburbana, la S12 Melegnano-Varedo, che permetterà di portare la frequenza complessiva dei treni S nelle stazioni di Affori, Bruzzano, Cormano/Cusano, Paderno Dugnano, Palazzolo Milanese e Varedo da un treno ogni 20 minuti a un treno ogni 10 minuti, migliorando così capacità di trasporto passeggeri e di frequenza del servizio generale e diminuire il traffico a Milano e nell'area metropolitana. Oltre al terzo binario verrà realizzato un sottopasso ciclopedonale al posto dell’attuale passaggio a livello di via Oroboni. La scelta era stata condivisa nel 2015 con i cittadini che avevano preferito la realizzazione di un sottopasso solo ciclopedonale e nel percorso più breve e storico tra le due parti del quartiere di Bruzzano, facilitando così la connessione pedonale e ciclabile lungo le strade del quartiere dove sono collocati i negozi, gli esercizi pubblici, le scuole, la chiesa, le fermate ATM, evitando sottopassi accessibili anche ai veicoli che avrebbero portato nel quartiere traffico di attraversamento.


Dall’inizio dei lavori, lunedì 17 febbraio, l’attuale passaggio a livello di via Oroboni verrà chiuso definitivamente al traffico automobilistico, mentre sarà sempre possibile il passaggio pedonale e ciclabile fino alla conclusione dei lavori prevista per fine 2021 con l’apertura del nuovo sottopasso ciclopedonale di via Oroboni. Il 2020 sarà l’anno con i cantieri più invasivi con la chiusura al traffico di via Oroboni da via Alberico da Barbiano fino a via Urbino e dei primi tratti delle vie Mazzucchelli e Pesaro. 


Dal 9 marzo la linea ATM 41 sarà deviata da via Morlotti in via Fano e poi in via Pesaro nel percorso attuale, con lo spostamento di due fermate fino a dicembre 2021. Da marzo a ottobre 2020 si svolgeranno diverse fasi di lavoro lungo via del Reno, interessando via Carli, via Tago, via Fontanelli, via Marna, via Danubio. Poi fino a gennaio 2021 continueranno i lavori nel sottopasso di via Dora Baltea. Nel 2021 verrà realizzato il nuovo sottopasso ciclopedonale di via Oroboni con un ridotto impatto dei cantieri rispetto al 2020.


Secondo le richieste del Comune di Milano con i lavori al terzo binario verrà realizzata la nuova connessione ciclopedonale tra l'incrocio Scherillo/Reno e via Galliano, abbreviando significativamente il percorso che i cittadini di Bruzzano oggi fanno per raggiungere la M3 Affori Fn. Gli interventi prevedono anche la realizzazione dei parcheggi a lisca di pesce in via Carli e in via Fontanelli lungo viale Rubicone, equilibrando così il rapporto dei parcheggi in quella parte del quartiere con circa 130 nuovi posti auto per residenti che andranno a colmare la soppressione degli attuali posti in via del Reno nel lato lungo la linea ferroviaria che sono circa 70. L’intervento modificherà anche via della Marna rendendola a senso unico con uscita in via del Danubio, permettendo così la sosta delle auto sui due lati.


Durante i lavori, e soprattutto tra febbraio e dicembre 2020, saranno prevedibili disagi per i cittadini nelle vie interessate dai cantieri, ma il risultato permetterà di migliorare il quartiere e di poter realizzare un potenziamento del servizio ferroviario di questa linea atteso da molti anni, per meglio collegare il quartiere di Bruzzano con il resto della città e per favorire l’utilizzo del treno per i cittadini dei comuni di Cormano, Cusano, Paderno, Palazzolo, Varedo, che oggi attraversano i quartieri di Milano con le loro automobili contribuendo a contrastare traffico e inquinamento.

Argomenti:

Aggiornato il: 10/02/2020