COSAP: Info utili

COSAP: Info utili

Il canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP) è dovuto da qualsiasi soggetto che intenda servirsi dello spazio pubblico in maniera esclusiva.

Occupazioni permanenti e temporanee

La durata dell'occupazione, indicata nell'atto di autorizzazione, è l'elemento principale che differenzia le occupazioni permanenti da quelle temporanee.

Sono permanenti:
- le occupazioni aventi durata non inferiore all'anno o per le quali non è indicato espressamente un termine di scadenza, anche se realizzate senza l'impiego di manufatti o impianti stabili;
- le occupazioni effettuate per l'esercizio del commercio su aree pubbliche regolate da concessioni commerciali aventi durata non inferiore all'anno.

Sono temporanee le occupazioni di durata inferiore all'anno.

Nel caso di occupazioni abusive:

- si considerano permanenti le occupazioni realizzate con impianti o manufatti di carattere stabile;
- si considerano temporanee le altre; in tal caso l'occupazione si presume effettuata dal trentesimo giorno antecedente la data del verbale di accertamento redatto da pubblico ufficiale.

Tariffe

Le tariffe sono applicate in base al tipo di occupazione.

Per le occupazioni permanenti, il canone è dovuto per anno solare (quindi non ha rilievo se l’occupazione inizia o termina nel corso dell’anno), senza considerare i giorni effettivi di occupazione.

Per le occupazioni temporanee, il canone è invece commisurato ai giorni effettivi di occupazione.

Rimborsi

Entro il termine di cinque anni dal giorno del pagamento, o da quando è stato definitivamente accertato il diritto alla restituzione, è possibile, presentando domanda, chiedere il rimborso delle somme versate e non dovute.

Sulle somme rimborsate spettano gli interessi nella misura di legge, decorrenti dal centoventunesimo giorno successivo alla data di presentazione dell'istanza.

Esenzioni

Tra i casi di esenzione, si segnalano, in particolare, i seguenti:

- le occupazioni con tende solari;
- le occupazioni inferiori al mezzo metro quadrato o lineare (esclusi i mezzi pubblicitari);
- le occupazioni effettuate con ponteggi per la tinteggiatura e la pulizia delle facciate degli edifici, limitatamente al tempo indispensabile per l'effettuazione dei lavori, purché i ponteggi non siano utilizzati quale mezzo pubblicitario o commerciale;
- le occupazioni permanenti realizzate con insegne, anche a bandiera, poste sull'edificio sede dell'attività commerciale, artigianale o professionale a scopo di segnalazione, a condizione che le stesse non abbiano pali di sostegno installati su suolo pubblico;
- non sono più consentite le agevolazioni per le occupazioni permanenti o temporanee eccedenti i 1000 mq (ex art. 27 comma 1)
- la durata dell'occupazione verrà espressa in giorni, non è più consentito il calcolo del canone in ragione di 12 ore;
- le occupazioni realizzate dalle ONLUS sono esenti dal pagamento del canone per le sole attività istituzionali, direttamente connesse, funzionali o accessorie per natura, purchè si realizzino senza attività di vendita, somministrazione o promozione di prodotti commerciali (art. 28 comma b - Regolamento COSAP);
- le occupazioni effettuate per consentire alle persone con disabilità il superamento delle barriere architettoniche, nel rispetto delle valutazioni tecniche espresse dal Settore competente.

Per l'elenco completo dei casi di esenzione consultare il Regolamento Cosap - art. 28.

Uffici e orari

Per le occupazioni temporanee e permanenti

L'ufficio ha sede in Via Larga 12 - piano secondo

Eventuali informazioni possono essere richieste ai numeri 02.884.67583 -02.884.45865 nei giorni di lunedì - mercoledì - venerdì dalle ore 14.30 alle ore 16.30

fax 02.884-65090 - 45873

Per il canone OSAP sui mezzi pubblicitari:

L'ufficio ha sede in Via S. Pellico 16 - terzo piano

orari di apertura al pubblico: dal lunedì al giovedì, dalle ore 9.00 alle 12.00 
Tel. 02.02.02

  • Allegati

  • Collegamenti Esterni