Studio di fattibilità per la riapertura dei navigli milanesi

Studio di fattibilità per la riapertura dei navigli milanesi

Il piano di fattibilità della riapertura dei Navigli milanesi è una sfida ambiziosa per una città che vuol cambiare nel segno della vivibilità e della sostenibilità e in particolare per Milano, che ha fondato la sua storia e il suo sviluppo nei secoli sull’essere città d’acqua. La valorizzazione turistica insita nella realizzazione di un sistema continuo di canali e piste ciclabili dall’Adda al Ticino e la possibilità concreta di poter navigare dal Lago Maggiore sino all’Adriatico, simboleggiano bene il senso profondo del progetto. Un progetto ambientale, paesaggistico e di recupero di identità, tutto rivolto al futuro, ma anche carico di poesia come raccontano le splendide immagini di Multiverso che mescolano in un solo fotogramma storia, passato e futuro dei Navigli Milanesi.

STUDIO DI FATTIBILITA'

Allo studio di fattibilità per la riapertura dei Navigli il gruppo di lavoro interdisciplinare coordinato dal Politecnico di Milano, con la collaborazione di Metropolitana Milanese e il supporto dell’Agenzia Mobilità Ambiente Territorio e di alcune Direzioni Centrali del Comune di Milano, ha analizzato gli interventi proposti per la riapertura della cerchia interna sotto i profili architettonici, viabilistici e del trasporto oltre che per gli aspetti geologici, idrogeologici e idraulici.
Dal punto di vista economico, la valutazione stima i costi in 406 milioni di euro e prevede che i benefici collettivi siano di circa 800 milioni di euro, misurabili in miglioramento della qualità urbana, aumento della profittabilità delle attività commerciali e dell’attrattività turistica, nonché nell’incremento dei redditi per effetto dell’investimento.

Gli elaborati
La documentazione relativa allo studio di fattibilità per la riapertura dei Navigli è consultabile al link presente in questa pagina nella sezione collegamenti esterni.

Il gruppo di lavoro
Il progetto è coordinato dal professor Antonello Boatti con la partecipazione di: Politecnico di Milano, Università di Pavia, Università Statale di Milano e Università Bocconi. Il gruppo è composto da: Giulia Bassi, Emilio Battisti, Elena Bertoni, Marco Boffi, Allegra Bonamore, Elio Borgonovi, Flavio Boscacci, Roberto Camagni, Claudia Candia, Giulia Carucci, Simone Carzaniga, Andrea Cassone, Alessandro De Carli, Alessandra Giannini, Giorgio Goggi, Paolo Inghilleri, Carlotta Lamera, Giada Longhi, Arianna Lugarini, Empio Malara, Fabio Malara, Linda Pola, Marco Proverbio, Marco Prusicki, Nicola Rainisio, Elenora Riva, Renzo Rosso, Guido Rosti, Maria Cristina Sciandra, Stefano Sibilla, Ekaterina Solomatin, Umberto Vascelli Vallara.

STUDIO DI PRE FATTIBILITA'

Lo studio è stato affidato nel 2013 dall’Amministrazione a un gruppo di lavoro interdisciplinare che vede coinvolte diverse Università, professionisti ed esperti con il coordinamento del Politecnico di Milano. A dicembre 2013 si è conclusa la prima fase di studio, i cui risultati sono riassunti in queste pagine.

La struttura del sito
Le seguenti pagine riportano i capitoli della ricerca, anche scaricabili in formato PDF.

Il gruppo di lavoro
Il progetto è coordinato dal professor Antonello Boatti con la partecipazione di: Politecnico di Milano, Università di Pavia, Università Statale di Milano e Università Bocconi.
Il gruppo è composto da: Giulia Bassi, Emilio Battisti, Elena Bertoni, Marco Boffi, Allegra Bonamore, Elio Borgonovi, Flavio Boscacci, Roberto Camagni, Claudia Candia, Giulia Carucci, Simone Carzaniga, Andrea Cassone, Alessandro De Carli, Alessandra Giannini, Giorgio Goggi, Paolo Inghilleri, Carlotta Lamera, Giada Longhi, Arianna Lugarini, Empio Malara, Fabio Malara, Linda Pola, Marco Proverbio, Marco Prusicki, Nicola Rainisio, Elenora Riva, Renzo Rosso, Guido Rosti, Maria Cristina Sciandra, Stefano Sibilla, Ekaterina Solomatin, Umberto Vascelli Vallara.