Progetti Sperimentali

Progetti Sperimentali

Misure antintrusione a favore di anziani che abitano nelle case di proprietà del Comune

nuovo logo antiintrusione.jpg

Il Consiglio Comunale ha stanziato risorse per complessivi 1,5 milioni di euro per l’attuazione di un programma relativo all’ installazione di misure antintrusione a favore di persone anziane ultrasessantacinquenni che vivono in alloggi posti al primo livello fuori terra di quartieri di edilizia residenziale pubblica esposti a maggior rischio, allo scopo di rinsaldare la richiesta di sicurezza proveniente da persone particolarmente fragili.

Sulla base degli indirizzi della Giunta Comunale, l’installazione degli elementi antintrusione viene eseguita a cura e spese dell’Amministrazione, su base volontaria, cioè esclusivamente a favore degli anziani che ne facciano espressa richiesta, nell’ambito di un percorso di comunicazione capillare attivato dall’Amministrazione Comunale nei quartieri a rischio, a partire dalla Zona 9 .

 

Il programma è in fase di ultimazione.

via Voltri - Assegnazione di alloggi in locazione a canone sociale nel Comune di Milano

via_voltri

Ai sensi della Convenzione tra Comune di Milano e Pessina Costruzioni S.P.A. firmata in data 06/03/2010, si rendono disponibili nel quartiere Barona (Via Voltri) delle unità immobiliari da locare a canone sociale, che saranno gestiti da DAR=CASA Società Cooperativa, in qualità di soggetto gestore e locatore della quota di alloggi destinata alla locazione.

Le tipologie di alloggio sono le seguenti:

monolocali
bilocali
trilocali

Raccolta delle domande dal 20/07/2015 al 12/10/2015

clicca qui per saperne di più

 

Aggiornamento 15.12.2015

Si è conclusa l'attività per la formazione delle graduatorie relative agli alloggi di via Voltri.

Nella sezione "allegati" , presente a fondo pagina, è possibile consultare il Provvedimento Dirigenziale, le graduatorie e l'elenco delle manifestazioni improcedibili.

Assegnazione di 50 alloggi nello stato di fatto

Il Comune di Milano ha realizzato il progetto sperimentale di assegnazione di alloggi “nello stato di fatto” necessitanti di lavori manutentivi minimi ai sensi dell’art. 13, comma 6bis, del R.R. 1/2004 (Deliberazione di Giunta comunale n. 1307/2014).

Nel luglio 2014 è stato pubblicato l’Avviso che, all’art. 1, lett. g), ha fissato il termine finale della procedura al 30.06.2015, salvo esaurimento della disponibilità prima del termine stesso.

A seguito della selezione dei concorrenti operata il 31.10.2014, dei 50 alloggi disponibili per l’assegnazione così come indicato nell’Avviso, n. 43 alloggi sono stati accettati con conseguente sottoscrizione della scrittura privata, n. 1 alloggio è risultato non assegnabile per sopravvenuti problemi strutturali, n. 6 alloggi sono risultati disponibili per la selezione del 31.01.2015.

 

Aggiornamento 23.02.2015

 

Con riferimento alle manifestazioni di interesse pervenute entro il 31.12.2014, sono pubbliche le graduatorie relative ai n. 6 alloggi disponibili, formate in base alle condizioni stabilite all’art. 7 dell’Avviso (ordine secondo la posizione di bando, priorità alle domande corrispondenti a nuclei sfrattati con sfratto eseguito alla data di selezione, esclusione delle richieste per alloggi con superficie non adeguata al nucleo familiare).
I concorrenti che hanno partecipato alla precedente selezione o hanno inviato la manifestazione di interesse entro il 31.12.2014 scegliendo zone in cui non vi sono più disponibilità di alloggi adeguati al proprio nucleo, saranno ammessi alle future iniziative concernenti alloggi necessitanti di lavori minimi in relazione alle disponibilità che si verranno a creare.


 

In applicazione dell’art. 1, lett. g) dell’Avviso pubblico, stante l’esaurimento degli alloggi destinati all’iniziativa, la procedura è conclusa.

Allegati