Telecamera accesa nell'area fra piazza Duomo e la Galleria
Telecamera accesa nell'area fra piazza Duomo e la Galleria

Tutte le notizie

Mobilità

Da lunedì 22 giugno telecamera accesa nell'area fra piazza Duomo e la Galleria

Maran: “Nuovo passo che rende la città sempre più sicura e a misura d’uomo”. Via libera anche alla pedonalizzazione di largo d'Ancona

Via Foscolo

Milano, 20 giugno 2015 – Al via l’accensione della telecamera nell’area pedonale compresa tra Piazza Duomo e la Galleria Vittorio Emanuele. Da lunedì 22 giugno l’occhio elettronico, collocato all’incrocio tra vie Hoepli e via Agnello, controllerà sistematicamente il rispetto del divieto di transito, già istituito con una delibera di Giunta dello scorso 19 dicembre, in via Agnello (nel tratto compreso tra via Ragazzi del '99 e piazza San Fedele), via Marino (dall'intersezione con via Ragazzi del '99-via Santa Radegonda-via San Raffaele fino all'area pedonale già esistente di via Marino), via Santa Radegonda (dall'intersezione con via Ragazzi del '99-via Marino-via San Raffaele a piazza del Duomo), via San Raffaele (dall'intersezione con via Ragazzi del '99-via Marino-via Santa Radegonda a piazza del Duomo), via Berchet e via Ugo Foscolo.

Il divieto sarà arrivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7. La deroga riguarda, oltre naturalmente ai mezzi di soccorso e delle forze dell'ordine, i residenti, i domiciliati, i veicoli di coloro che hanno disponibilità esclusiva di box o posto auto all’interno dell’area, i veicoli adibiti alla pulizia e alla manutenzione stradale, i veicoli adibiti a traslochi e manutenzioni, i taxi e i veicoli a noleggio con conducente (NCC) non superiori a 9 posti diretti all’interno dell’area pedonale, i veicoli diretti agli alberghi che svolgono attività di car valet. Queste categorie potranno richiedere l’esenzione rivolgendosi all’Ufficio Permessi del Comando della Polizia Locale in via Beccaria 19.  Sarà inoltre sempre consentito il transito dei velocipedi, mentre il carico e scarico merci potrà essere effettuato tra le 2 e le 9 del mattino dei giorni feriali, dal lunedì al sabato. 

“Questo è un nuovo passo che ci consente di valorizzare un’area di grande passaggio di Milano – commenta l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran -. Le aree pedonali, così come le zone 30, non solo rendono la città più sicura e a misura d’uomo, ma consentono a tutti di poter riscoprire la bellezza di tanti angoli storici magari anche poco conosciuti”. 

Un’occasione che riguarderà presto anche un'altra zona molto apprezzabile della città. La Giunta infatti proprio ieri ha dato il via libera alla pedonalizzazione e riqualificazione dell’area di via Buttinone-largo d’Ancona, approvando il progetto presentato dalla Società Magenta Srl. In una prima fase, da attuarsi a breve, si procederà alla pedonalizzazione e chiusura dell’area mediante posa di fioriere, mentre al termine di EXPO, sarà prevista una riqualificazione vera e propria, sempre a carico della Società Magenta Srl, che verrà concordata con l’Amministrazione comunale.
Ad oggi le aree pedonali di Milano coprono una superficie complessiva di 555.773 mq, che comprende, tra gli ultimi interventi, piazza XXIV Maggio, la Darsena, via Ascanio Sforza (pedonalizzata per il periodo estivo nelle ore serali nel tratto compreso tra viale Gorizia e via Conchetta) e Piazza Oberdan, (tra via Tadino e Corso Buenos Aires) dove sono attualmente in corso i lavori di riqualificazione. Cifre simili riguardano le aree sottoposte a limite di velocità veicolare: sono 454.000 i mq in cui si circola a 30 km allora. Poco più di 156.000, infine, i mq di zona a traffico limitato, comprese le ztl di via Lagrange, via Scoglio di Quarto, via Bettinelli e Corso Manusardi istituite contestualmente alla pedonalizzazione temporanea di via Ascanio Sforza.

Lunedì 22, oltre alla telecamera all'incrocio tra le vie Hoepli ed Agnello, verranno attivati anche i varchi di controllo delle corsie riservate di piazza Enrico Bottini e di via Giovanni Battista Viotti, e delle carreggiate riservate di via Giovanni Battista Sammartini, piazza Duca D’Aosta e piazza IV Novembre. 

La mappa dell'area pedonale tra Piazza Duomo e la Galleria Vittorio Emanuele II