Amsa. Milanesi promuovono a pieni voti il servizio di pulizia e raccolta rifiuti
Amsa. Milanesi promuovono a pieni voti il servizio di pulizia e raccolta rifiuti

Tutte le notizie

Aziende partecipate

Amsa. Milanesi promuovono a pieni voti il servizio di pulizia e raccolta rifiuti

Secondo l’indagine svolta su un campione di cittadini, l’azienda eccelle per raccolta porta a porta e servizi a domicilio. Maran: “Ottimo lavoro, si può ancora migliorare”

Amsa

Milano, 30 settembre 2015 - I milanesi promuovono con una media del 7,5 l’attività svolta da Amsa per tenere la città pulita e ordinata. E’ il risultato emerso da un’indagine svolta  su un campione rappresentativo di 5.000 cittadini di tutti i quartieri della città. 

La Customer Satisfaction, che negli anni scorsi veniva gestita direttamente da Amsa, quest'anno come richiesto dal Consiglio Comunale è stata indetta dal Comune di Milano, che ha affidato l'incarico alla società Sistema Consulting tramite gara pubblica.

I servizi che hanno riscontrato il più alto indice di gradimento sono i servizi su richiesta (come la raccolta dei rifiuti ingombranti a domicilio, che arriva al punteggio di 8,85), la raccolta dei rifiuti urbani (8,4), dell’organico (8,1) e i canali di contatto (in particolare il Numero Verde che ha raggiunto un voto di 8,14). Tutti compresi tra il 7 e 8 i punteggi per i servizi di spazzamento, il lavaggio delle gallerie e dei portici, dei filari alberati, lo svuotamento dei cestoni e dei cestini, la pulizia degli spazi verdi, i servizi cimiteriali. 

Migliorati, rispetto al 2014, i servizi di lavaggio marciapiedi (6,96), l'eliminazione di discariche abusive (6,72) e lo spurgo e disostruzione dei pozzetti (6,49). 

Il 99% del campione nell’ultimo anno non ha inoltrato reclami ad Amsa. Per il 95% degli intervistati, infine, risultano chiare le modalità con cui va effettuata la raccolta differenziata. 

“Amsa sta svolgendo un ottimo lavoro – dichiara l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran -. Non solo continua ad eccellere nella raccolta porta a porta, arrivata quasi al 55%, ma ha migliorato il servizio sulle strade, anche grazie alle domeniche di pulizie straordinarie garantite in alcuni quartieri della città in primavera e a fine estate. Certo ci sono ancora margini di miglioramento e bisogna in particolare concentrarsi negli interventi di pulizia della città e contro le discariche abusive. Ma i dati di oggi danno a tutti maggior vigore nell'indirizzare gli sforzi verso questi obiettivi".

L'impegno di Amsa nel garantire il decoro è stato valorizzato recentemente anche nell'ambito di Expo 2015: la raccolta differenziata all'interno del sito espositivo ha raggiunto infatti ben il 70%.

E proprio in questi giorni si è tenuta a Milano la riunione periodica dei delegati di Eurocities, l'organizzazione composta dalle più grandi città europee con lo scopo di studiare le buone pratiche dei paesi dell'Unione Europea e proporle a modello delle politiche comunitarie. 

Dodici delegati provenienti da Scandinavia, Germania, Inghilterra, Austria ed Estonia hanno potuto conoscere tutti i passaggi del ciclo dei rifiuti, grazie agli approfondimenti forniti da Comune, Amsa e A2a e attraverso un tour alla scoperta delle modalità di recupero e smaltimento, dalla raccolta porta a porta al termovalorizzatore di Silla 2. I delegati hanno avuto anche l'occasione di pranzare in una scuola elementare, dove hanno potuto apprezzare la svolta ecologica dei piatti biodegradabili introdotta da Milano Ristorazione in 150 refettori scolastici, per un risparmio di 200 mila chilogrammi di plastica in un anno. 

  • Collegamenti Esterni