Il 16 dicembre è scaduta la seconda rata della TASI e dell’IMU
Il 16 dicembre è scaduta la seconda rata della TASI e dell’IMU

Tutte le notizie

Tributi

Il 16 dicembre è scaduta la seconda rata della TASI e dell’IMU

Per chi non avesse provveduto al pagamento della TASI e dell’IMU entro la scadenza del 16 dicembre 2016, è possibile usufruire del ravvedimento operoso, effettuando il versamento dell’imposta dovuta maggiorata della sanzione ridotta e degli interessi.

Imu Tasi

L'importo da pagare con ravvedimento effettuato dal 17/12/2016 è calcolato con le seguenti modalità:

  • entro il 14° giorno dalla scadenza del termine, effettuando il versamento dell'imposta dovuta, maggiorato della sanzione ridotta pari allo 0,1% per ogni giorno di ritardo e degli interessi, calcolati al tasso dello 0,2% annuo;
  • dal 15° giorno al 30° giorno dalla scadenza del termine effettuando il versamento dell'imposta dovuta, maggiorato della sanzione ridotta pari al 1,5% e degli interessi calcolati al tasso dello 0,2% annuo;
  • dal 31° giorno al 90° giorno dalla scadenza del termine effettuando il versamento dell'imposta dovuta, maggiorato della sanzione ridotta pari al 1,66% e degli interessi calcolati al tasso dello  0,2%;
  • dopo 90 giorni dalla scadenza ed entro il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all’anno 2016, cioè entro il 30 giugno 2017, effettuando il versamento dell'imposta dovuta, maggiorato della sanzione ridotta pari al 3,75% e degli interessi calcolati al tasso  dello 0,2% .

Il calcolo del dovuto, comprensivo del ravvedimento operoso, può essere effettuato sul sito del Comune nella sezione Calcolo IMU-TASI 2016 mediante il quale è anche possibile compilare e stampare il modello F24, oppure da un operatore previo appuntamento telefonando allo 020202.

Per ogni ulteriore informazione consultare la pagina Imposta sugli immobili del portale del Comune di Milano.

Per usufruire delle sanzioni ridotte, il versamento comprensivo delle sanzioni ed interessi deve essere effettuato entro il 30 giugno 2017 con modello F24.

Il modello F24 deve essere così compilato:
Codice Comune di Milano: F205;

  • barrare la casella “Ravv." (ravvedimento operoso);
  • barrare “S" (saldo);
  • indicare i codici tributo che individuano l'importo comprensivo di imposta, sanzioni, interessi:  

          - Fabbricati rurali ad uso strumentale: 3959

          - Aree fabbricabili: 3960

          - Altri Fabbricati: 3961

  • indicare il periodo di imposta;
  • indicare, come nel caso del versamento ordinario, il numero di immobili e le altre informazioni richieste.

Non si procede al versamento qualora l’imposta complessivamente dovuta per l’anno, e non per le singole rate di acconto e di saldo, sia uguale o inferiore a 12 euro.

Si ricorda che dal 1° gennaio 2016 gli immobili destinati ad abitazione principale non sono più soggetti alla TASI, fatta eccezione per i beni classificati nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 e relative pertinenze, per i quali sono dovuti sia TASI, sia IMU.