Agenzia Milano Abitare

Tutte le notizie

Casa

Agenzia Milano Abitare, 7 milioni di euro per promuovere il canone concordato

Lo somma è stata versata all’Agenzia sociale di Comune e Fondazione Welfare. Benelli e Tajani: “Nasce uno strumento nuovo per rispondere al bisogno abitativo attraverso contratti di locazione più equi”

Milano Abitare

Milano, 8 luglio 2015 – Dopo la firma dell’Accordo locale per il canone concordato, entra nel vivo l’attività di ‘Milano Abitare’, l’Agenzia sociale per la locazione realizzata dal Comune di Milano e da Fondazione Welfare Ambrosiano – cui è stata affidata anche la gestione – che avrà il compito di far incontrare la domanda e l’offerta, ovvero inquilini e proprietari, per promuovere la stipula di contratti ad affitti agevolati.

“Abbiamo creato uno strumento nuovo – ha dichiarato l’assessore alla Casa Daniela Benelli – che in una grande città come Milano raccoglie una sfida difficile ma importante: favorire l’incontro tra inquilini e proprietari attraverso il canone concordato, far conoscere i vantaggi fiscali e gli incentivi economici a disposizione, vincere le resistenze del mercato delle locazioni private in favore di contratti più equi e convenienti per le parti. Un’iniziativa sperimentale e innovativa che abbiamo realizzato forti di una convinzione: una buona politica dell’abitare deve avere più leve, non solo l’edilizia popolare o l’housing sociale, ma anche il vastissimo mercato privato cui oggi si rivolgono circa 100mila famiglie”.

All’Agenzia sono stati conferiti fondi per circa 7 milioni di euro (di provenienza comunale, regionale e statale). Il fondo ‘salvasfratti’, il fondo di garanzia a copertura di eventuali morosità ‘incolpevoli’ e un contributo a fondo perduto (da 1.200 a 2.000 euro) per la stipula di nuovi contratti, sono alcuni degli strumenti attivati a beneficio di proprietari e inquilini.

A questi si aggiungono le agevolazioni fiscali previste dalla legge per i contratti a canone concordato: Imu allo 0,65% e cedolare secca al 10% per i proprietari e detrazioni Irpef per gli inquilini.

“Grazie all’esperienza maturata da Fondazione Welfare nella gestione dei fondi di garanzia, – dichiara l’assessore alle Politiche per il Lavoro e Sviluppo Economico Cristina Tajani – il Comune di Milano sarà in grado di offrire un servizio di alta qualità e competenza anche sul fronte degli affitti privati. Ricordo, infatti, che sono già molti i cittadini e i lavoratori che si rivolgono a Fondazione Welfare chiedendo di accedere al microcredito per coprire le spese dell’affitto. Ora faremo un salto di qualità, facendo incontrare la domanda e l’offerta di alloggi a canoni calmierati, soprattutto per quelle categorie particolarmente colpite dagli effetti della crisi economica, come i giovani, le donne, gli over 50”.

‘Milano Abitare’ si trova a Villa Scheibler, in via Felice Orsini 21. Gli sportelli ricevono, previo appuntamento (telefonando al numero 02/3551310 oppure scrivendo a info@milanoabitare.org) nei seguenti orari: lunedì e mercoledì dalle ore 14 alle ore 17, il martedì e il giovedì dalle ore 9 alle ore 12.