Il Comune aderisce alla giornata del risparmio energetico
Il Comune aderisce alla giornata del risparmio energetico

Tutte le notizie

M’illumino di meno

Il Comune aderisce alla giornata del risparmio energetico

BikeMi gratis e luci spente a Palazzo Marino. Importanti iniziative anche da parte delle società partecipate

 Nome fileStatoDimensione  Trascina i files qui. jpg mi_illumino_meno_2016

Milano, 17 febbraio 2016 – Anche quest’anno il Comune di Milano aderisce a ‘M’illumino di meno’,  la giornata dedicata al risparmio energetico lanciata dalla trasmissione Caterpillar di Radio2. In occasione della dodicesima edizione dell’iniziativa, in programma venerdì 19 febbraio, il BikeMi sarà gratuito per l’intera giornata (si sottoscrive l’abbonamento ma non viene addebitato alcun importo) e Palazzo Marino spegnerà le luci per circa mezz’ora nella fascia oraria tra le 17:30 e le 19. 

“Le tematiche su cui ‘M’illumino di meno’ ci chiede di riflettere sono state al centro del nostro impegno amministrativo in questi anni. C’è ancora la necessità di proseguire su questa strada, ma alcuni importanti risultati sono stati raggiunti proprio grazie alla particolare attenzione all’ambiente. Non potevamo dunque mancare all’appuntamento del 19 febbraio”, afferma il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia.
 
Per estendere il più possibile l’iniziativa, domani saranno inviate la newsletter InformaMi, cui sono iscritti oltre 98.500 cittadini, e una comunicazione a tutti i dipendenti del Comune di Milano per invitarli a recarsi al lavoro in bicicletta, a piedi o con i mezzi pubblici e a spegnere le luci negli uffici o in casa tra le 17:30 e le 19, per quanto più tempo possibile.
 
Nei giorni scorsi, inoltre, il Sindaco Pisapia ha inviato una lettera ai Presidenti delle società partecipate per chiedere anche la loro adesione. La risposta è stata immediata e positiva: Sea spegnerà, a più intervalli di qualche minuto ciascuno, le luci nell’area imbarco passeggeri di Linate (facendo precedere l’operazione da un annuncio che spiega l’iniziativa) e nell’Hangar di Malpensa, una volta concluse le operazione di manutenzione. Amat, già da oggi, sponsorizza la campagna attraverso lo Sportello Energia di corso Buenos Aires e ha dato appuntamento ai dipendenti la mattina del 19 presso una stazione di bike sharing per recarsi tutti insieme in bicicletta al lavoro.
 
E ancora, ATM spegnerà le luci alle 17:45 nelle diverse località aziendali e così anche Milano Ristorazione che spegnerà le luci negli uffici e inviterà tutti i collaboratori a usare i mezzi pubblici e la bicicletta per raggiungere i diversi luoghi di lavoro. Stesso invito anche da Metropolitana Milanese, che aderisce attraverso il simbolico “silenzio energetico” tra le 17:30 e le 19. Spegnimento previsto anche negli uffici di Milanosport e nella reception della piscina Cozzi (sede della società).
 
Infine, anche A2a e AMSA hanno deciso di aderire a ‘M’illumino di meno’, invitando i propri dipendenti a spegnere luci e pc negli uffici durante la pausa pranzo e ad andare al lavoro in bicicletta o con mezzi di trasporto ecosostenibili. Inoltre, in occasione di questa edizione 2016, Fondazione AEM (Gruppo A2A) ha organizzato l’iniziativa “Liter of Light”, una giornata a porte aperte presso Casa dell’Energia e dell’Ambiente: l’appuntamento è sabato 20 febbraio dalle 10:30 alle 12:30.
 
“Il Comune di Milano aderisce a questa giornata perché ne condivide pienamente lo spirito ogni giorno dell’anno. Come Amministrazione stiamo lavorando per rendere Milano sempre più sostenibile, ma ognuno di noi può dare singolarmente il suo contributo alla lotta contro gli sprechi energetici: muovendosi in bicicletta per andare al lavoro, spegnendo la luce quando non serve, facendo correttamente la raccolta differenziata, effettuando gli accertamenti sulle proprie caldaie e tenendone sotto controllo la temperatura. Sono piccoli gesti quotidiani che possono davvero aiutare l’ambiente e rendere Milano più bella”, dichiara l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran
 
Il Comune di Milano è, infatti, in prima linea per raggiungere l’obiettivo europeo di riduzione del consumo energetico e delle emissioni di anidride carbonica di almeno il 20% nel 2020, rispetto all’anno di riferimento 2005. Per questo è stato redatto il PAES (Piano di Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima), il documento di pianificazione e programmazione delle politiche per la riduzione delle emissioni di gas serra che dopo l’adozione in Giunta, prevista nei prossimi giorni, sarà portato in Consiglio Comunale. Tra le diverse azioni previste ci sono la riqualificazione energetica degli edifici con l’estensione dell’attuale rete di teleriscaldamento (ad oggi raggiunge già 100mila appartamenti e oltre 40 edifici pubblici), lo sviluppo della raccolta differenziata e della mobilità dolce, con un aumento delle aree pedonali e ciclabili, delle zone 30 e dei mezzi in sharing. È già stato portato a termine, infine, il grande lavoro di sostituzione di tutte le lampadine di Milano con il LED, che ha consentito un risparmio energetico del 52%.