Saldi, controlli della Polizia locale

Tutte le notizie

Commercio

Saldi, controlli della Polizia locale e rilievi fotografici

Elevate sanzioni da mille euro agli esercizi che promuovevano falsi ribassi o per delle imprecisioni sul prezzo di vendita. Granelli: "Molti controlli ma poche sanzioni. Questo dimostra che a Milano i saldi sono tutt’altro che fittizi, segno anche della virtuosità dei commercianti"

Saldi

Milano, 5 gennaio 2016 – A Milano sono iniziati i saldi di stagione e la Polizia Locale ha dato il via ai controlli nei negozi dell’intero territorio cittadino per la verifica della regolarità degli sconti. 
 
In particolare, nel periodo pre-saldi, a partire dal 27 novembre fino al 4 dicembre, sono state monitorate un centinaio di attività commerciali e riscontrate 85 violazioni amministrative per saldi anticipati o vendite promozionali in periodo non consentito.

Inoltre, tra il 2 e il 4 gennaio, gli agenti hanno effettuato rilievi fotografici su 178 esercizi commerciali, fotografando i prezzi dei prodotti esposti in vetrina prima dell’avvio degli sconti per rilevare in modo incontrovertibile eventuali violazioni. 

Nella sola mattinata del 5 gennaio, la Polizia Locale ha effettuato controlli su 34 attività commerciali e multato 4 esercenti per falsi ribassi o per indicazioni imprecise sui prezzi o sulle percentuali di sconto. 

La sanzione per queste violazioni ammonta a 1000 euro.
 
“Molti controlli ma poche sanzioni – afferma Marco Granelli, assessore alla Sicurezza e coesione sociale, Polizia locale –. Questo dimostra che a Milano i saldi sono tutt’altro che fittizi, segno anche della virtuosità dei commercianti. La Polizia Locale proseguirà i controlli anche nei prossimi giorni sia nelle vie centrali sia in quelle meno commerciali per tutelare i consumatori contro i falsi ribassi e i commercianti onesti. I vigili si muoveranno anche su segnalazione e su reclami dei cittadini”.