“Nonni amici” reclutati anche per il prossimo anno scolastico
“Nonni amici” reclutati anche per il prossimo anno scolastico

Tutte le notizie

Sicurezza

“Nonni amici” reclutati anche per il prossimo anno scolastico

Granelli e Cappelli: “Il supporto di questi volontari è sempre più prezioso. Ci auguriamo di allargare le attività a più scuole possibile”

Nonni Amici

Milano, 17 gennaio 2016 – Anche il prossimo anno scolastico i bambini e le bambine delle scuole potranno contare sull'aiuto dei “Nonni amici”. Il Comune di Milano ha infatti approvato le linee di indirizzo per la pubblicazione di un bando per individuare le associazioni di volontariato che collaboreranno con l’Amministrazione comunale per la realizzazione del progetto che coinvolge i pensionati milanesi.
 
Attivo a Milano con successo dall’anno scolastico 2001-2002, il servizio ‘Nonni amici’ consente a cittadine e cittadini milanesi di mettere a disposizione il loro tempo libero per assicurare che l’ingresso e l’uscita degli alunni dalle scuole si svolga in modo sicuro e presidiato. Quest’anno ben 79 scuole, di cui 45 elementari, 29 materne e 5 medie, individuate di concerto tra il comando di Polizia locale, l’assessorato all’Educazione e le associazioni di volontariato Aser, Anteas e Ada, possono contaresull’aiuto di 290 "nonni" milanesi.
 
“I ‘Nonni amici’ aiutano i bambini ad attraversare la strada in prossimità delle scuole in modo più sicuro e sorvegliato – dichiarano l’assessore alla Sicurezza Marco Granelli e l’assessore all’Educazione Francesco Cappelli - . Da quindici anni sono ottimi collaboratori della Polizia Locale e il loro supporto è sempre più prezioso. Con questo nuovo avviso speriamo di ampliare questa buona pratica ad altre scuole e coinvolgere molti più cittadini, per rendere il servizio sempre più partecipato e inclusivo”.
 
L’avviso prevede anche l’ingresso dei “Nonni amici” all’interno delle scuole. Attraverso i loro racconti si vuole favorire il passaggio di esperienze e sapere e promuovere il dialogo intergenerazionale, messo a dura prova dalla vita frenetica di tutti i giorni. 
 
Le organizzazioni che parteciperanno alla manifestazione d’interesse dovranno fornire l’elenco delle scuole dove intendono svolgere l’attività e garantire un’adeguata formazione oltre a quella obbligatoria fornita dal Comune di Milano. I volontari reclutati dalle associazioni avranno a disposizione un abbonamento annuale ATM.