Taxi, contributi per 500mila euro per le telecamere di sicurezza
Taxi, contributi per 500mila euro per le telecamere di sicurezza

Tutte le notizie

Mobilità

Taxi, contributi per 500mila euro per le telecamere di sicurezza

Il Comune erogherà un contributo pari al 50% dell’entità della spesa sostenuta, fino ad un limite massimo di 150 euro, al titolare della licenza che avrà acquistato e installato il registratore di dati entro il 30 settembre

Taxi

Milano, 15 marzo 2016 – E’ on line il bando con cui il Comune di Milano eroga 500mila euro a favore dei tassisti che vogliano dotare il proprio veicolo di telecamere di sicurezza.  Potranno richiedere i finanziamenti tutti i titolari di taxi che dimostreranno di aver acquistato e installato attrezzature nuove di fabbrica conformi alle normative CEI, UNI-EN tra il 15 marzo 2016 e il 30 settembre 2016.   

“Con questi fondi – commenta l’assessore alla Mobilità Pierfrancesco Maran - rispondiamo ad un’esigenza manifestata da alcuni tassisti. Abbiamo già condiviso le linee guida per accedervi con le categorie di rappresentanza”. 

I cosiddetti “registratori di dati di evento” dovranno avere una serie di caratteristiche tecniche, tra cui l’ottica frontale e interna, il GPS integrato, l’audio disattivabile e il panic botton attraverso cui, in caso di necessità, il tassista potrà attivare la telecamera, che per tutto il resto del tempo non effettuerà registrazioni. 

Il bando rimarrà aperto fino al 30 settembre 2016, per consentire al maggior numero possibile di tassisti interessati al finanziamento di parteciparvi. Una commissione costituita all’interno dell’Amministrazione comunale valuterà, entro il 30 novembre 2016, l’ammissibilità all’erogazione del contributo tra i soggetti richiedenti. 

Entro 30 giorni dall’approvazione della graduatoria, il Comune erogherà al titolare della licenza che avrà acquistato e installato il dispositivo un contributo pari al 50% dell’entità della spesa sostenuta, fino ad un limite massimo di 150 euro. La spesa sostenuta dal richiedente non potrà comunque essere inferiore a 150 euro. 

Il tassista dovrà compilare la richiesta di partecipazione all’avviso pubblico disponibile sul sito del Comune di Milano o in distribuzione presso il Servizio Autopubbliche di via Messina 33, allegando copia della licenza, copia delle fatture delle spese, fotocopia di un documento di identità e del libretto di dichiarazione, dichiarazione del tassista che solleva l’Amministrazione da ogni responsabilità derivante dall’utilizzo del dispositivo. 

Le riprese effettuate con il registratore di dati di evento, infatti, sono sotto la completa responsabilità del tassista, che avrà l’obbligo di informare i passeggeri della presenza della telecamera. Sarà lui, in caso di necessità, ad attivarla e a consegnare eventuali registrazioni alle forze dell’ordine. 
L’installazione delle telecamere dovrà essere effettuata da aziende regolarmente iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA con esperienza e qualificazione personale. 

La domanda dovrà essere presentata presso gli uffici del Servizio Autopubbliche in via Messina 53 dal lunedì al venerdì tra le 9.00 e le 12.00 o tra le 14.00 e le 15.00 entro il 30 settembre 2016.