Incontro con Karim Franceschi

Tutte le notizie

Alla Scuola Manzoni

Incontro con Karim Franceschi, combattente italiano a Kobane

L'italo-marocchino ha partecipato ad alcune iniziative umanitarie e poi si è recato nella città siriana per combattere con le milizie curde contro lo Stato Islamico

Franceschi

Milano, 1 marzo 2016 - Mercoledì 2 marzo, alle ore 19.30, presso l’Aula Magna del Civico Polo Scolastico “Alessandro Manzoni”, in via Deledda 11, (MM Loreto), si svolgerà l’incontro con Karim Franceschi, l’unico combattente italiano ad aver partecipato alla liberazione di Kobane, autore del libro “Il combattente”. 

Intervengono all’incontro Francesco Cappelli, assessore all’Educazione e all’Istruzione, Patrizia Quartieri, consigliere delegata a Programmazione rete scolastica ed edilizia istituzionale per la Città Metropolitana, Sabina Banfi, direttore del Settore Servizi Scolastici ed Educativi del Comune di Milano, Hazal Koyouncuer, rappresentante della Comunità Curda Milanese, Serena Tarabini, collaboratrice di Radio Popolare e alcuni memrbi dell’Associazione Randa.

Durante la serata si approfondirà la situazione nella quale vive il popolo curdo attraverso la testimonianza di Karim Franceschi, giovane italiano, nato nel 1989 a Senigallia da padre italiano e madre marocchina, che nel gennaio 2015 partecipa ad alcune iniziative umanitarie e poi si reca a Kobane per combattere con le milizie curde contro lo Stato Islamico.  

L’incontro è organizzato dal Civico Centro di Istruzione per l’Adulto e l’Adolescente “Alessandro Manzoni”, una delle maggiori realtà multietniche tra le scuole milanesi, che, per il quarto anno consecutivo promuove il Percorso “Punti di vista - Una scuola alla ricerca della verità storica” per approfondire e fare scoprire agli studenti e alla cittadinanza alcune rilevanti questioni dell’attualità o del Novecento. Negli anni scorsi erano state organizzate serate di approfondimento dedicate al genocidio degli Armeni, la Shoah a Milano, la fuga del popolo siriano.