Seguici su twitter  
Seguici su facebook

Graduatorie e bandi

Bando ERP

Per avere una casa popolare a canone sociale e moderato è necessario partecipare ai bandi di assegnazione, aperti a tutti i cittadini. Per accedere alla graduatoria, se si è in possessso dei requisiti di legge, è sufficiente presentare la domanda una sola volta, a meno di cambiamenti delle situazioni famigliari che potrebbero variare la posizione.
Il Regolamento Regionale n. 1/2004 relativo ai criteri di assegnazione e alla gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica (ERP) prevede che gli alloggi in affitto a canone sociale e moderato vengano assegnati attraverso un bando di assegnazione pubblico e una conseguente graduatoria periodicamente aggiornata e integrata in base ai nuovi bandi. Tutta la normativa sull’abitare pubblico a Milano è definita da leggi della Regione Lombardia.

I cittadini interessati alla partecipazione al Bando potranno presentare la domanda nuova e quella di integrazione solo tramite inserimento nel sistema informativo, recandosi presso le sedi abilitate per la raccolta delle domande. In particolare, il concorrente dovrà presentarsi presso una sede abilitata e, previa esibizione di un valido documento di riconoscimento, comunicare i dati richiesti ai soggetti preposti alla ricezione delle domande (al fine di agevolare le operazioni di compilazione della domanda/dichiarazione sostitutiva utilizzare e precompilare la modulistica reperibile presso le sedi autorizzate).  E’ possibile, altresì, presentare una nuova domanda di partecipazione al bando, compilando il modulo online che trovasi nell’apposita Sezione Come fare la domanda - Siti Utili. 
Ogni altra modalità di presentazione non è ammessa e le relative domande non potranno essere considerate validamente presentate. La domanda nuova è soggetta all’imposta di bollo secondo la vigente tariffa. 

Il Comune di Milano dispone anche di alcuni alloggi a canone convenzionato in edifici di proprietà, che vengono assegnati sempre tramite bando pubblico e secondo i criteri allegati agli specifici bandi. Non ci sono attualmente bandi comunali dedicati a questo tipo di canone.

Altri tipi di Bandi (Bandi Diversi)

Esistono bandi specifici su nuove costruzioni edificate da privati, in convenzione con il Comune di Milano. In questi nuovi edifici è possibile che una quota degli alloggi sia riservata a canoni sociali, moderati e convenzionati. Questi bandi sono gestiti direttamente dai soggetti attuatori.
Attualmente è attivo il progetto Cenni di Cambiamento di cui è prevista la chiusura dei bandi a canone convenzionato con patto di futura vendita entro il 2013. Per maggiori informazioni  potete scaricare l'allegato informazioni e accesso alle graduatorie è possibile andare sul sito dedicato al progetto nella sezione link utili.  Non ci sono attualmente bandi diversi dedicati a questi tipi di canone. La graduatoria si riaggiorna ogni sei mesi con le nuove domande depositate e quelle già esistenti. A meno di importanti e improvvisi cambiamenti della condizione non è necessario ripresentare domanda ad ogni semestre. Nel caso invece che si verificasse l’ipotesi sopracitata, è possibile seguire l’iter per una richiesta in deroga alla graduatoria ERP ed essere ricollocati in apposita e differente graduatoria. Non ci sono attualmente bandi comunali dedicati a questo tipo di canone.

Deroga alla graduatoria

ATTENZIONE: Impossibilità di assegnare alloggi di ERP in deroga alla posizione di graduatoria, per superamento del limite previsto dall’articolo 14, comma 4, R.R. 1/2004, e conseguente improcedibilità delle relative istanze.

La facoltà di assegnare in deroga alla graduatoria, ai sensi dell’articolo 14 - R.R. 1/2004, è  limitata dalla quantità di alloggi definita dal comma 4 del suddetto articolo, che prevede:
“Le assegnazioni in deroga, di cui al comma 1, non possono superare il 25%, con arrotondamento all’unità superiore, degli alloggi disponibili prevedibilmente nel corso dell’anno. Nelle condizioni di grave tensione abitativa, il comune può presentare alla Regione motivata richiesta di autorizzazione ad aumentare tale percentuale, fino ad un massimo del 50%. L’autorizzazione è rilasciata con deliberazione della Giunta regionale”.

Allo stato attuale, viste le domande di deroga già valutate positivamente, risulta in ogni caso superato il limite quantitativo previsto dalla norma sopra riportata; è pertanto preclusa a questo Comune la facoltà di assegnare ulteriori alloggi di ERP in deroga alla posizione di graduatoria. Per la suddetta ragione, tutte le nuove istanze e le istanze di deroga non valutate sono improcedibili.

Commissione Consultiva

L’art. 14, co. 5 del vigente Regolamento Regionale 1/2004 per l’assegnazione e la gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica, prescrive che “I Comuni con più di 20.000 abitanti istituiscono una Commissione Consultiva costituita da esperti, indicati anche dalle parti sociali, dalle associazioni di rappresentanza dell’utenza e dall’Aler locale, per le assegnazioni in deroga”.

La Commissione Consultiva di cui all’art.14 è stata costituita con determinazione Dirigenziale n. 9 del 31.1.2012 e in data 12.11.2012 il Consiglio Comunale ha approvato con la Deliberazione n. 52, il Regolamento per l’istituzione e il funzionamento della Commissione Consultiva stessa.

Infine, con Determinazione Dirigenziale n.1 del 9.1.2013 sono stati nominati i componenti della Commissione. I loro nominativi sono contenuti nella Determinazione Dirigenziale stessa e i loro curricula sono visibili, insieme ai provvedimenti citati, nella sezione “Allegati”.

 

 

Allegati

Collegamenti

 
Note legali e privacy | Credits inizio pagina