Seguici su twitter  
Seguici su facebook

Portello

Parco e residenza nell'area dell'ex Alfa-Romeo
Data inizio progetto :  1 gennaio 2001
Data prevista fine lavori :  31 marzo 2014

Competenza: Assessorato Urbanistica, Edilizia Privata, Agricoltura - Settore Pianificazione Urbanistica Attuativa e Strategica

P.I.I. Portello – vista dal nuovo Parco

L’Accordo di Programma “Progetto Portello” PII in Variante al PRG vigente, in fase di ultimazione, ha avuto tra gli obiettivi principali la riqualificazione delle aree dismesse ex Alfa Romeo ed ex Lancia attraverso la creazione di un nuovo grande parco, aree e piazze attrezzate, servizi e nuovi insediamenti residenziali, commerciali e terziari al fine anche di ricostruire e  riallacciare il tessuto compatto di origine ottocentesca della città interna alla circonvallazione con la città più recente della zona periferica del nord-ovest. All’interno dell’ampio ambito di trasformazione si ritaglia l’area della sede della Fondazione Don Gnocchi tra le via Papa, Palazzolo e De Gasperi.
Tra gli obiettivi generali dell’AdP rientra anche la riorganizzazione del sistema viabilistico e della sosta che prevede la realizzazione di una nuova direttrice, sviluppata principalmente in galleria, in grado di separare il traffico proveniente dall’autostrada e di regolarne l’immissione nella viabilità cittadina in prossimità della via Gattamelata.


L’area di intervento copre una superficie di ca. 385.000 mq. e ricade nel settore nord-ovest delimitato dalle direttrici di Corso Sempione-Certosa e Corso Vercelli, ed è compresa tra viale Serra a sud, il viale De Gasperi ad ovest, piazzale Accursio a nord, la via Traiano ad est estendendosi fino al recinto del tiro a segno in prossimità dei raccordi con le autostrade del nord-ovest e dell’est.


Il piano è suddiviso in tre grandi Unità che realizzano un vasto insediamento integrato tra edilizia residenziale, in parte convenzionata, insediamenti commerciali e terziari nonché servizi pubblici.
La residenza è localizzata lungo l’asse nord-ovest, verso la città storica e interpreta con il linguaggio architettonico contemporaneo il tema dell’isolato ottocentesco (residenze dell’arch. Cino Zucchi-Unità U2 e arch. Guido canali-Unità U3) . Ai due estremi  si concentra il terziario-direzionale nella nuova Piazza Portello in fregio all’ingresso della Fiera-Portello (Unità U3 dell’arch. Gino Valle) e all’ingresso nord dalle autostrade il WJ Center (Unità U1). Sul piazzale Accursio si concentra la quota di commerciale. Il verde pubblico, il grande Parco centrale ed il sistema delle piazze fino alla nuova Piazza Portello attraversano tutto il Piano e connettono tra loro le nuove funzioni insediate e la città esistente.


Complessivamente la slp insediata ammonta a ca. 152.000 mq, di cui il 50% destinato alle residenze, il restante a commercio (13%), terziario (32%), artigianato (3%) e funzioni pubbliche (2%). Le aree fondiarie occupate dagli edifici privati misurano a circa 108.000 mq, a fronte delle aree cedute per la realizzazione del verde, concentrato in gran parte nelle Unità U1 e U2, che misurano circa 166.000 mq, di una grande piazza di circa 25.000 mq, realizzata nell’Unità U3 in fregio all’ingresso dei Padiglioni della Fiera su viale Serra. Sono inoltre previste urbanizzazioni primarie per circa 77.000 mq, parcheggi in superficie per circa 21.000 mq e parcheggi interrati ad uso pubblico per circa 42.000 mq.


Il nuovo Parco


Il parco, che si estende per ca.  60.000 mq., è disposto lungo viale Serra tra via Traiano e viale Scarampo e rappresenta l’area baricentrica dell’intero Piano. Il progetto del parco è stato coordinato tra l’architetto paesaggista Charles Jencks e lo Studio LAND di Milano. Il parco accoglie tre grandi “sculture verdi” (una doppia esse allungata e una grande spirale che sale verso il cielo) articolando la topografia del terreno in chiave scultorea. Si realizza così un importante e visibile Landmark - denominato dal suo progettista “Spiral of Times”. Il parco è collegato alle aree del Portello Sud ed al QT8 attraverso due passerelle ciclopedonali su viale Serra e su viale De Gasperi. Il Parco accoglie anche un asilo nido ed altre strutture.

Le residenze

Le residenze si concentrano in gran parte nei due ambiti delle unità U2 ed U3 verso viale Traiano  a completamento del tessuto circostante con il quale, attraverso soluzioni architettoniche diverse, si sono armonizzate nelle altezze, nelle scelte tipologiche e nel rapporto tra edificato e spazi aperti.
Unità U2- tra via Traiano e viale Serra; le residenze realizzate dall’architetto Cino Zucchi definiscono un isolato aperto su spazi ad uso pubblico e sono composte da un gruppo di torri ed eifici in linea di edilizia sia libera che convenzionata, disposte in modo irregolare verso il nuovo Parco. Il fronte su viale Serra è stato invece risolto con edifici in linea. Al centro dell’intervento lungo via Traino è stato recuperato ad uso uffici il volume della ex mensa dell’Alfa Romeo di cui è stata conservata la facciata su via Traiano.
Unità U3 - tra via Traino e via Gattamelata ; è in fase di completamento il complesso di residenze di edilizia libera progettato dall’architetto Guido Canali: tre torri composte da due lame affiancate sono allineate lungo via Gattamelata mentre corpi più bassi in linea definiscono gli altri tre lati dell’isolato chiudendosi a corte su un ampio spazio di uso pubblico.
Unità U1- completano l'unità U1 le torri residenziali di cui una di edilizia convenzionata.

Nuova Piazza Portello

La nuova piazza disposta tra il fronte principale del nuovo Polo Urbano e viale Serra ha una dimensione di oltre 20.000 mq. La piazza è definita dai fronti dei nuovi edifici destinati a funzioni ricettive e direzionali. Il progetto è stato curato dallo Studio dell’architetto Gino Valle.
La piazza accoglie lo sbarco della passerella ciclopedonale su viale Serra di collegamento con il parco lungo il percorso del Raggio Verde che collega Monte stella con  Portello, Fiera-Cittylife e Parco Sempione.

 Aggiornamento giugno 2014

Piazza Portello, vista da ingresso principale Polo Urbano Fiera

Progettisti

Enti e operatori

 
Note legali e privacy | Credits inizio pagina