Ecopass. Prorogato fino al 31 dicembre 2009. Nei primi mesi dell’anno prevista la consultazione dei cittadini



Edoardo Croci - Mobilità Trasporti e Ambiente

30/12/2008


La Giunta comunale ha approvato oggi la proroga fino al 31 dicembre 2009 della sperimentazione di Ecopass, il provvedimento che limita l’ingresso delle auto più inquinanti all’interno della Cerchia dei Bastioni. Con l’inizio del nuovo anno partirà la consultazione con i cittadini milanesi. A tal proposito la Giunta ha deliberato l’indizione di una gara per individuare la società che – sulla base delle indicazioni fornite dell’amministrazione comunale – provvederà ad effettuare la consultazione.
La Giunta ha altresì approvato la proroga fino al 31 dicembre 2009 dell’esenzione dal pagamento di Ecopass dei veicoli diesel Euro 4.

Tutte le tipologie di Ecopass restano invariate: ingresso giornaliero, ingressi multipli (carnet), ingressi multipli agevolati (1-50 e 51-100 ingressi), abbonamento residenti e RID.

Con la proroga di un anno rimangono validi i titoli di ingresso giornaliero singoli del valore di 2 euro, 5 euro, 10 euro e dei titoli di ingresso giornaliero multipli del valore di 20 euro, 50 euro, 100 euro, parzialmente o interamente non utilizzati e restano invariati anche tutti i titoli e i sistemi di pagamento vigenti. Con la proroga tutti i titoli cartacei con data di scadenza al 31 dicembre 2008 riportata sul retro avranno validità fino al 31 dicembre 2009 ad eccezione degli ingressi multipli agevolati (1-50 e 51-100 ingressi) che scadono il 31 dicembre 2008 per cui non è previsto alcun rimborso per gli ingressi non utilizzati.

Nel 2009 (con attivazione dal 2 gennaio) andranno rinnovati gli abbonamenti per residenti.

Per agevolare i cittadini nel periodo delle festività di fine anno, le attivazioni per il 2009 dei titoli di ingresso multipli agevolati, degli abbonamenti per residenti e le attivazioni effettuate con addebito in conto corrente bancario (RID) sono prorogate fino al 20 gennaio 2009, con copertura retroattiva per gli accessi effettuati a partire dal 2 gennaio 2009.

È stato riconosciuto a tutti i veicoli diesel che hanno un filtro antiparticolato omologato l’esenzione dal pagamento Ecopass (inserimento classe 2). Inoltre si è tenuto conto dell’imminente immissione sul mercato delle auto Euro 5 che potranno circolare liberamente.
La seconda delibera approvata oggi riguarda la proroga dell’esenzione dal pagamento dei veicoli diesel euro 4 non muniti di filtro antiparticolato per 12 mesi, fino al 31. 12.2009.

L’esenzione del pagamento di Ecopass riguarda i veicoli diesel Euro 4 senza filtro antiparticolato (adibiti al trasporto di persone fino a nove posti e trasporto merci) poiché non risultano ancora commercializzati filtri per questo tipo di veicoli.
Questi veicoli sono di recente immatricolazione. Il loro ingresso sistematico all’interno dell’area Ecopass riguarda un numero limitato di vetture pari a circa 2.250 autovetture e 500 veicoli commerciali.

Dall’applicazione del provvedimento, il 2 gennaio 2008, è stato svolto un costante monitoraggio sugli aspetti ambientali e del traffico veicolare sia all’ interno che all’esterno dell’area Ecopass, i cui dati sono stati regolarmente pubblicati sul sito internet del Comune di Milano per fornire a tutti i cittadini interessati informazioni sul grado di efficacia della misura per il miglioramento delle condizioni ambientali.
Complessivamente il provvedimento ha portato a risultati positivi per quanto riguarda la riduzione del traffico e della congestione, sia in ingresso che all’esterno dall’area soggetta a tariffazione, con una conseguente diminuzione delle emissioni allo scarico.
I risultati dei primi 11 mesi registrano, infatti, una riduzione media del traffico all’interno dell’area Ecopass del 12,3% e una riduzione nell’area esterna del 3,6%. I veicoli soggetti a pagamento sono diminuiti del 56,4%, dato che rileva un sensibile cambiamento delle abitudini. La velocità dei mezzi pubblici è aumentata del 7,8% e l’utilizzo della rete metropolitana è aumentato a sua volta del 7,3% (con una media di 278.728 passeggeri al giorno contro i 259.645 passeggeri al giorno del 2008) . Dati positivi anche sul fronte delle emissioni inquinanti: le emissioni di Pm10 allo scarico si sono ridotte del 23%, l ‘NH3 (ammoniaca) del 47%, gli NOx (ossidi di azoto) del 17% e la CO2 (anidride carbonica) del 14%.


Tabelle con classi di inquinamento e tariffe Ecopass


    Veicoli destinati al trasporto di persone fino a 9 posti
    Classe inquinamentoTariffa giornaliera
        I
    veicoli destinati al trasporto di persone fino a 9 posti alimentati a GPL
        veicoli destinati al trasporto di persone fino a 9 posti alimentati a metano

        veicoli destinati al trasporto di persone ibridi

        veicoli destinati al trasporto di persone elettrici

    Circolazione libera
        II
    veicoli destinati al trasporto di persone fino a 9 posti alimentati a benzina E IV e successivi
        veicoli destinati al trasporto di persone fino a 9 posti alimentati a benzina E III

        veicoli destinati al trasporto di persone fino a 9 posti alimentati a diesel con filtro antiparticolato omologato

        veicoli destinati al trasporto di persone fino a 9 posti alimentati a diesel E V (filtro antiparticolato omologato obbligatorio all’immatricolazione)

    Circolazione libera
        III
    veicoli destinati al trasporto di persone fino a 9 posti alimentati a benzina E II

    veicoli destinati al trasporto di persone fino a 9 posti alimentati a benzina E I

    Euro 2,00
        IV
    veicoli destinati al trasporto di persone fino a 9 posti alimentati a benzina pre-E

    veicoli destinati al trasporto di persone fino a 9 posti alimentati a diesel E IV

    veicoli destinati al trasporto di persone fino a 9 posti alimentati a diesel E III

    veicoli destinati al trasporto di persone fino a 9 posti alimentati a diesel E II

    veicoli destinati al trasporto di persone fino a 9 posti alimentati a diesel E I

    Euro 5,00
        V
    veicoli destinati al trasporto di persone fino a 9 posti alimentati a diesel pre-EEuro 10,00

    Veicoli destinati al trasporto merci
    Classe inquinamentoTariffa giornaliera
        I
    veicoli destinati al trasporto merci alimentati a GPL

    veicoli destinati al trasporto merci alimentati a metano

    veicoli destinati al trasporto merci ibridi

    veicoli destinati al trasporto merci elettrici

    Circolazione libera
        II
    veicoli destinati al trasporto merci alimentati a benzina E IV e successivi

    veicoli destinati al trasporto merci alimentati a benzina E III

    veicoli destinati al trasporto merci alimentati a diesel con filtro antiparticolato omologato

    Circolazione libera
        III
    veicoli destinati al trasporto merci alimentati a benzina E II

    veicoli destinati al trasporto merci alimentati a benzina E I

    Euro 2,00
        IV
    veicoli destinati al trasporto merci alimentati a benzina pre-E

    veicoli destinati al trasporto merci alimentati a diesel E V

    veicoli destinati al trasporto merci alimentati a diesel E IV

    veicoli destinati al trasporto merci alimentati a diesel E III

    Euro 5,00
        V
    veicoli destinati al trasporto merci alimentati a diesel E II

    veicoli destinati al trasporto merci alimentati a diesel E I

    veicoli destinati al trasporto merci alimentati a diesel pre-E

    Euro 10,00


    Veicoli destinati al trasporto di persone superiori a 9 posti (Autobus)
    Classe inquinamentoTariffa giornaliera
        I
    Autobus superiori a 9 posti alimentati a GPL, metano, ibridi, elettriciCircolazione libera